La filosofia del colore di un’auto secondo Mazda

La filosofia del colore di un’auto ha tante sfaccettature. Del resto di una vettura c’è chi guarda prima la linea, c’è chi guarda la tinta, c’è chi coglie i dettagli. Ma il colore è sicuramente l’aspetto più importante in quanto caratterizza la scelta dell’auto stessa.

E, aspetto forse ancora più importante, la scelta del colore dà ai clienti l’opportunità di esprimere qualcosa su se stessi o sul loro rapporto con l’auto. Un rapporto che è la definizione stessa di Jinba Ittai, l’unità tra auto e conducente che ispira tutti i modelli Mazda.

Mazda-R360-Coupe,-1960
La Mazda R360 Coupé del 1960 – foto Mazda

Mazda sinonimo di evoluzione. Quell’evoluzione in un mercato cavalcato fin dai primi anni ’60  la prima autovettura prodotta in serie dall’Azienda, la Mazda R360 Coupé, arrivò tra il pubblico con una scelta di colori freschi tra cui il verde menta, il blu cielo e il rosso vivo, deliziando con la vivacità e la varietà delle opzioni di colore.

Mazda-Luce,-1966
Una Mazda Luce del 1966

Negli anni seguenti, Mazda ha continuato a offrire scelte di colore insolite e avanzate per tutta la linea. L’iconica Mazda Luce, per esempio, era disponibile in finiture glamour oro e argento. E la Mazda MX-5 ha portato colori vivaci sulle strade d’Europa negli ultimi 30 anni. Dal classico e sofisticato “Racing Green” al fiammante “Racing Orange” per la 30° anniversario, i fan dell’iconica auto da corsa hanno sempre avuto una vasta scelta di tinte uniche.

Il colore di un’auto identifica anche le culture

Allora come oggi, la maggior parte delle persone sceglie il colore di un’auto che sente corrispondere alla propria identità personale: nelle culture occidentali, per esempio, il rosso trasmette qualità come l’audacia e il dinamismo: un colore che ha da tempo un significato speciale per Mazda e i fedeli fan del marchio. Una tonalità più scura come “Deep Crystal Blue”, d’altra parte, esprime un senso di calma sofisticata.

Mazda-MX-5-British-Racing-Green-Special-Edition,-1991 (1)
Una Mazda MX-5 del 1991 nel particolare British Green Special Edition

Il nero sta per individualità e sicurezza di sé. Il verde significa naturalezza, disinvoltura e allegria. In generale, i colori brillanti e vibranti suggeriscono giocosità giovanile, mentre i colori neutri e più scuri trasudano un tocco di eleganza e moderazione. Guidare un’auto sportiva verde lime è una dichiarazione audace, che richiede di essere notata, mentre un SUV Mazda CX-30 in “Ceramic Metallic” potrebbe sottintendere gusti più discreti.

Quali colori prevalgono su strada? Dipende dal luogo. Le tradizioni e i valori culturali hanno un grande impatto sulla popolarità dei colori in alcuni mercati. Il nero, per esempio, è stato il secondo colore più popolare nel 2020 per le auto a livello globale. Ma, mentre oltre il 20% delle auto di nuova immatricolazione hanno questa tonalità scura in Europa e in Giappone, il numero si riduce al 10% in Sud America e a circa il 2% in India. Il bianco, d’altra parte, è in cima all’elenco in tutte le regioni tranne una. L’Europa.

Il successo del grigio

Mazda-CX-30-Polymetal-Grey,-Static-04
Una Mazda CX-30 in Polymetal Grey

Un’altra tonalità neutra sta guadagnando terreno negli ultimi anni. Nel 2020, il 29% delle nuove auto era di colore grigio. Da alcuni anni, il colore gode di grande popolarità nella moda, nella tecnologia e nel design, senza alcun segno di rallentamento.

Famose modelle sfoggiano capelli grigi. L’hashtag “Grannyhair” è stato usato più di 360.000 volte su Instagram. E l’esperto di vernici americano Pantone ha persino scelto “Ultimate Grey” come uno dei suoi colori dell’anno per il 2020. Secondo l’azienda, quel colore rappresenta la forza e la resilienza e sta per la ricerca della verità, della conoscenza e della saggezza. In tempi incerti, trasmette un senso di coerenza e sicurezza. 

Il grigio riesce quindi ad essere allo stesso tempo senza tempo e molto moderno, rendendolo una scelta perfetta per un investimento a lungo termine come un’auto. Poiché la domanda di modelli grigi rimane forte, Mazda ha ampliato la sua gamma di tonalità di grigio per offrire ai clienti una scelta ancora più ampia di grigio. Con le opzioni “Polymetal Grey” e “Machine Grey”.

Mazda-MX-30,-Ceramic-White-12
Una Mazda MX-30 in Ceramic White

Offrendo 12 opzioni di colore dal setoso “Arctic White/Solid” al “Jet Black” oltre a tre opzioni multi-tono per la Mazda MX-30, Mazda è impegnata ad offrire ai clienti scelte di cui possono essere entusiasti, sotto ogni aspetto. Il sistema di verniciatura Aqua Tech di Mazda, a base d’acqua, riduce i composti organici volatili (VOC), i gas e le piccole particelle emesse durante il processo di verniciatura, riducendo anche le emissioni di CO2.

Ora, con alcuni dei più bassi livelli di emissioni di VOC e CO2, Aqua Tech Paint di Mazda è uno dei sistemi di verniciatura automobilistica più ecologici al mondo.

E per due colori tipici di Mazda, “Machine Grey” e “Soul Red Crystal”, l’azienda ha persino sviluppato una nuova e sofisticata tecnica di verniciatura, chiamata Takuminuri, una combinazione dei termini giapponesi per “maestro artigiano” (Takumi) e “verniciatura” (Nuri) che ha permesso al Marchio di produrre in massa ciò che sembra essere una finitura applicata a mano insegnando ai robot per la verniciatura a imitare le tecniche dei suoi specialisti.

In combinazione con una linea di colore di un’auto premium per la carrozzeria, queste innovazioni sono il modo di Mazda di celebrare la bellezza del colore, qualunque siano le tonalità del futuro.