Mazda MX-5 Stylology

La Mazda MX-5 detiene l’invidiabile record per la spider più venduta al mondo, data la bellezza di un milione di esemplari prodotti, traguardo raggiunto due anni fa. Questo modello straordinario si appresta a toccare anche un’altra pietra miliare, quella dei trent’anni di vita: ciò accadrà nel 2019. E proprio in questo periodo sono state annunciate le prime caratteristiche del modello 2019 che arriverà sui mercati europei a partire da ottobre 2018.

Mazda MX-5

Mazda MX-5

Il design è invariato; mantiene quindi quel tipico carattere grintoso, il quale anticipa le sensazioni di guida che si proveranno una volta al volante. Perché quel termine giapponese utilizzato per identificare lo stile della vettura (e di tutti gli attuali modelli Mazda), “Kodo”, significa proprio questo: “essenza del movimento”.

Il design

L’estetica riassume le doti dinamiche. Che nel caso della MX-5 sono certamente brillanti; allora “vediamo la guida” prima ancora di accendere il motore, grazie a quelle linee morbide che sottolineano la grazia del movimento, la velocità a misura d’uomo, le prestazioni sotto controllo: un delfino, non un siluro; un aliante, non un caccia. I dettagli estetici nuovi sono una vernice più scura per i cerchi da 16 e 17 pollici, poi una nuova capote in tela marrone per i modelli a tetto morbido (cioè quelli della MX-5 “normale”, mentre la variante RF ha il tetto rigido). (Visita il sito ufficiale Mazda Italia)

Meccanica e Elettronica

Le novità principali della Mazda MX-5 2019 sono sotto, nella meccanica e nell’elettronica. Entrambi i motori Skyactiv-G, il 1.5 e il 2.0, sono stati aggiornati per rispettare le normative Euro 6d-Temp, quindi consumi ed emissioni sono minori grazie a diversi interventi nella camera di combustione.

Ma è soprattutto il propulsore 2.0 ad aver ricevuto una sostanziale iniezione di cavalli. Infatti la potenza massima passa da 160 a 184 cavalli a 7.000 giri. Anche il limitatore interviene più in alto, poiché il regime massimo di rotazione è salito da 6.800 a 7.500 giri. Leggero aumento della coppia massima, da 200 a 205 Newton metri, sempre a 4.000 giri.

Dal punto di vista pratico, tutto questo si traduce in un rumore, anzi suono, più deciso, vera delizia per gli amanti della guida. Tutto questo per esaltare ulteriormente quel piacere di guidare che la casa di Hiroshima definisce con un’altra espressione in giapponese, “Jinba Ittai”, traducibile come “cavallo e cavaliere”. Significa che la vettura viene progettata come un’estensione dei sensi del suo guidatore, in modo che possa formarsi una totale armonia tra loro.

Sicurezza

Naturalmente vanno sempre considerati gli aspetti legati agli spostamenti in mezzo al traffico, perché il mondo reale purtroppo non è fatto di sole strade deserte. Allora anche le tecnologie di sicurezza rivestono un ruolo preminente. La prossima Mazda MX-5 aggiunge al suo pacchetto i-Activsense cinque nuove funzioni di assistenza alla guida.

Advanced-SCBS è il sistema avanzato di frenata in città, rileva veicoli e pedoni e aiuta ad evitare le collisioni. La funzione SCBS Reverse invece rileva gli ostacoli dietro la vettura. Troviamo inoltre il sistema anti distrazione conducente, il riconoscimento dei segnali stradali e la telecamera posteriore.

Mazda MX-5 Cherry Edition

Nelle foto by Stylology.it potete ammirare la Mazda MX-5 Cherry Edition (qui le info sul sito ufficiale). Con la capottina in tessuto color cherry red, la bellezza pura del design KODO: Soul of Motion di MX-5 è elevata alla massima potenza. All’interno, la sensazione di puro lusso e raffinatezza è esaltata dai sedili in pelle premium. Il divertimento di guida incontra il design sofisticato in questa iconica roadster.

[Foto Stylology.it con Silvio De Rossi by Andrea Recalcati]

LEGGI ANCHE: 
Mazda6: l’eleganza sportiva è il suo tratto distintivo.

Mazda CX-3 Limited Edition in partnership with Pollini.