Nuova Ford EcoSport

Grande ma piccola, piccola ma grande: la nuova Ford EcoSport, nella sua serie più recente, si ispira ai modelli più voluminosi dell’ovale blu, conservando però le doti di compattezza che ne fanno un attore primario nel sempre più affollato e competitivo segmento dei cosiddetti B-SUV.

Nuova Ford EcoSport

Con la nuova Ford EcoSport abbiamo avuto modo di girare per la Milano Fashion Week in compagnia della blogger Francesca Venturini. Al termine di una settimana piena di sfilate ed eventi mondani ci soffermeremo sul design esterno e interno di questo veicolo che ha compiuto molti passi in avanti in fatto di qualità. A livello generale, il look del nuovo Ford EcoSport ha molto in comune con Kuga ed Edge, mentre gli interni hanno come riferimento l’ultima Fiesta.

Il design: un restyling di stile

Avviamo la nostra osservazione dalla sezione frontale, dove certamente domina la massiccia calandra esagonale, la cui griglia è a sua volta decorata da motivi ad esagono, intervallati da due linee orizzontali al cui centro spicca l’ovale blu.

I fari contribuiscono ad accentuare il feeling di decisione, sia attraverso la forma dei proiettori (un trapezio rovesciato che si “appoggia” al lato obliquo superiore della calandra) che per merito della firma luminosa delle luci diurne a LED. Il gruppo fendinebbia separato dalla forma triangolare delimita l’esterno e accompagna lo sguardo verso la zona paraurti, verniciata in tinta con la carrozzeria. Chiude il tutto il marcato paracolpi, tipico dei SUV. Anche il cofano scolpito al centro favorisce l’idea di robustezza dell’insieme.

Un post condiviso da Silvio De Rossi (@silvioderossi) in data:

Spostandoci verso la fiancata notiamo le caratteristiche più dinamiche nel design della nuova Ford EcoSport, sottolineate anche dalle proporzioni: infatti, nonostante la lunghezza del veicolo ammonti a soli 4.096 mm, gli sbalzi molto contenuti (il passo è di ben 2.519 mm) permettono alla vettura di mantenere una linea slanciata.

Le tinte bicolore per la carrozzeria

Dobbiamo inoltre sottolineare la possibilità di scegliere delle tinte bicolori per la carrozzeria, dove la zona a contrasto è quella del tetto, in cui il colore “scende” fino ad avvolgere interamente i vetri. Decisamente sportiveggiante il disegno dei nuovi cerchi in lega (diametro di 17 o 18 pollici); i passaruota, anch’essi verniciati, sono molto ampi e rinforzano il senso avventuroso del design. Le scolpiture inferiori e lo spoiler posteriore completano il dinamismo d’insieme.

Siamo alla coda, dove sono maggiori le differenze estetiche con i modelli più grandi. Anche nella nuova serie viene confermato il portellone ad apertura orizzontale, incernierato a sinistra, una soluzione molto inconsueta al giorno d’oggi.

Esiste inoltre ancora la possibilità di avere come optional la ruota di scorta montata all’esterno del portellone stesso, in stile fuoristrada, come l’EcoSport prima serie. I fanali e il paraurti sono stati leggermente ritoccati per dare alle linee un aspetto più pulito. Anche dietro il paraurti è verniciato come il resto della carrozzeria. (qui ulteriori info su Stylology.it)

Nuova Ford EcoSport: gli interni

Ora occupiamoci degli interni di questa nuova Ford EcoSport, partendo dal bagagliaio. A parte la robustezza della sua costruzione (sopporta un carico di 300 Kg), il pavimento è stato ridisegnato in modo da avere un’altezza variabile; si può dunque disporre di un sottofondo coperto, oppure aumentare il volume di carico fino a 334 litri, sempre con i sedili posteriori alzati.

Un post condiviso da Silvio De Rossi (@silvioderossi) in data:

L’abitacolo è molto simile a quello della nuova Fiesta, in particolare per quanto riguarda la strumentazione (l’apparato d’infotainment è allineato al Sync 3); ora ci sono meno pulsanti e, nell’allestimento top di gamma ST-Line, il display multimediale ha una diagonale di 8 pollici ed è collocato ben in evidenza al centro della plancia.

Dal lato dei rivestimenti è migliorata la qualità delle plastiche, ora più morbide. A seconda dell’allestimento, si possono avere materiali di una certa eleganza, come pelle e cuciture a contrasto. Un altro tocco raffinato è la personalizzazione dell’illuminazione ambientale (configurabile in sette colori diversi).

Anche i sedili sono stati modificati per offrire un migliore comfort; notevole lo sfruttamento dello spazio, considerata la ridotta lunghezza complessiva, quattro persone anche alte e di corporatura robusta possono viaggiare comodamente; qui i 1.765 mm di larghezza (senza specchietti) e i 1.653 mm di altezza fanno sentire la loro importanza.

gallery wordpress plugin

Chiudiamo questa carrellata sul design della nuova Ford EcoSport tornando all’allestimento di punta ST-Line, in cui troviamo parecchi dettagli estetici in senso sportivo: dal rivestimento in pelle per volante, pomello leva cambio e freno a mano alla pelle ecologica dei sedili con cuciture rosse, passando dalla pedaliera sportiva in acciaio inossidabile. (visita il sito ufficiale Ford per avere ulteriori informazioni)

[Shooting Stylology.it by Marco Curatolo con Silvio De Rossi – Film by Matteo Terzoli con Silvio De Rossi – in collaborazione con Ford Italia]

LEGGI ANCHE:
Nuova Ford Fiesta Vignale: esperienza sonora dallo stile unico.

Ford Fiesta Vignale: una lussuosa creatura hi-tech.

Ford Fiesta Vignale: l’importanza dell’aspetto sensoriale.

Ford Fiesta Vignale: la nuova generazione del lusso.