mazda cx-5 stylology

Stylology.it ha avuto il piacere di passare qualche giorno alla guida della Mazda CX-5: vettura che sta proseguendo la scia di successi targati CX-5 collezionati sin dalla sua nascita, nel 2012. Attualmente, Mazda CX-5 rappresenta infatti il 25% delle entrate della casa automobilistica giapponese ed è il SUV-crossover Mazda di segmento C più venduto in Europa.

Mazda CX-5

Questo nuovo modello 2017 (per la precisione abbiamo provato la MAZDA CX-5 2.2 175 CV 4WD Exclusive AT + Leather Pack White – Colore Soul Red Crystal), più che una rivoluzione, rappresenta una vera e propria evoluzione: la Mazda CX-5 è stata infatti riprogettata, stando però attenti a non stravolgere quelli che da sempre sono stati i suoi punti di forza – il design su tutti.

Il design: lo stile Kodo

Proprio parlando di design, con il modello CX-5 Mazda aveva introdotto lo stile Kodo (dal giapponese “anima del movimento), ossia uno stile dalle forme essenziali e che proprio da questo ereditava una bellezza istintiva. Proseguendo su tale linea, la nuova Mazda CX-5 2.2 175 CV 4WD Exclusive presenta un frontale con differenze significative: i gruppi ottici sono più stretti e affusolati; la calandra conserva la forma a scudo, però è più arrotondata e la griglia ora ha il disegno a nido d’ape con celle molto piccole.

Nella parte inferiore scompaiono invece le grosse prese d’aria laterali, il cui posto viene preso da una lunga feritoia orizzontale che attraversa l’intera larghezza della carrozzeria. Più sottile anche la fascia paracolpi mentre restano le nervature sul cofano pur essendo più discrete. Differenze meno evidenti nella coda, dove si notano gruppi ottici più stretti e una zona del paraurti in tinta con la carrozzeria più ampia. La lunghezza di quest’ultima è stata aumentata di circa 10 mm così come è stata aumentata la larghezza delle carreggiate (+ 15 mm) mentre l’altezza da terra è diminuita di 15 mm.

Interni: qualità e attenzione al dettaglio

Spostandoci negli interni, la nuova Mazda CX-5 2.2 175 CV 4WD Exclusive pone grande attenzione ad ogni piccolo dettaglio. La qualità dei materiali è stata migliorata mentre la disposizione dei comandi è stata ritoccata. Da un punto di vista tecnologico, spicca senz’altro il nuovo display touch da 7” ad alta risoluzione. Le funzionalità multimediali e di comunicazione sono allineate agli ultimi aggiornamenti. Come optional, infine, c’è anche l’head-up display.

La meccanica

Per quanto riguarda invece la parte meccanica, nuova Mazda CX-5 2.2 175 CV 4WD Exclusive prevede due propulsori a benzina e iniezione diretta, da 2.0 e 2.5 litri ciascuno, oltre al diesel 2.2; trasmissione manuale o automatica, sempre a sei rapporti. La tenuta di strada è stata migliorata grazie all’introduzione, anche su questo modello, del G-Vectoring Control. Grazie ad esso, l’erogazione della coppia è calibrata a seconda dell’angolo di sterzata, in modo da ottimizzare il carico verticale su ogni ruota.

La presenza del nuovo telaio assicura una rigidità di torsione migliorata del 15%. Questa caratteristica non incide affatto sul peso della vettura, dato che è stato impiegato maggiormente acciaio ad alta resistenza. La sicurezza viene ulteriormente garantita dai rinforzi che sono stati apportati al montante anteriore. Grazie all’affinamento dell’aerodinamica, è stato inoltre possibile ridurre notevolmente il rumore. Completano il quadro i sistemi di sicurezza attiva basati su radar e telecamere, tutti compresi sotto il nome di i-Activsense. Essi includono il cruise control adattivo e il riconoscimento dei segnali.

La nuova Mazda CX-5 2.2 175 CV 4WD Exclusive è disponibile ad un prezzo di listino di € 39.850. Tra gli optional previsti in dotazione: vernice Soul Red Crystal, cambio automatico Skyactiv-Drive 6AT e rivestimento interni in pelle White (per un totale di € 43.100 chiavi in mano). (Tutte le info sul sito ufficiale)

[Photo by Stylology.it – Silvio De Rossi]

LEGGI ANCHE:

Mazda2: un facelift hi-tech per la piccola ammiraglia.

Mazda CX-5: personalità stilistica unica e dinamica.