Ford S-MAX Vignale

Può una monovolume avere un design attraente ed esclusivo? Certamente. La Ford S-Max Vignale ne è un esempio. Infatti unisce quell’impronta stilistica dinamica propria dei modelli dall’ovale blu degli ultimi cinque anni ai tocchi di eleganza e creatività artigianale applicati con sapiente maestria dal team Vignale che opera a Valencia.

ford_bassa-12-medium

Ford S-MAX Vignale

Ad un prodotto già valido e visivamente interessante nella sua serie regolare è stato infuso un sapore d’altri tempi: decorazioni che ricordano proprio le soluzioni create da Alfredo Vignale negli anni Cinquanta e Sessanta col suo scalpello; perché Alfredo era visto proprio come uno scultore, le cui materie prime erano acciaio e alluminio, invece di bronzo e marmo. Ma allo stesso tempo sono ben evidenziati tutti quegli elementi estetici che vengono cercati oggi da chi ama le suggestioni sportive.

La storia Vignale

Prima ricordiamo in modo molto sintetico l’origine di Vignale. Alfredo fu un allievo di Battista Farina negli anni Trenta; sì, proprio lui, il grande Pininfarina. Dopo la guerra aprì la Carrozzeria Vignale e si mise presto in luce per la notevole bellezza delle sue interpretazioni di vari modelli delle marche italiane. Notevole leggerezza delle carrozzerie e maniacale perfezione e creatività nei dettagli gli valsero il soprannome di “scultore dell’acciaio”.

ford_bassa-13-medium

Questa espressione dice tutto. Purtroppo Alfredo morì improvvisamente in un incidente stradale nel 1969. L’azienda fu rilevata dopo alcuni anni dalla Ford. L’attività cessò negli anni Settanta ma nel 2013 il marchio è rinato come brand di lusso di alcuni modelli della casa americana diffusi sul mercato europeo; si è partiti da Mondeo, passando da Kuga, Edge e poi appunto S-Max.

Lo spirito è quello degli anni Cinquanta ma la tecnologia è avanzatissima e aggiornata alle più recenti evoluzioni. Nel Vignale Centre di Valencia 6 mastri artigiani si affidano certamente alla loro sapienza quasi istintiva di profondi conoscitori del mestiere; però nelle fasi di controllo non disdegnano di avvalersi di strumenti laser e di telecamere per accertarsi che gli allineamenti e le finiture siano assolutamente a regola d’arte. Ogni allestimento Vignale è realizzato a mano da questi artisti della carrozzeria e della selleria. Ma, appunto, utilizzano gli avanzatissimi macchinari laser per ottenere rivestimenti scientificamente perfetti.

Design

Andiamo a vedere da vicino il design esterno della Ford S-Max Vignale; nello specifico, le parti che si differenziano dal modello di serie. Al frontale si nota subito la calandra, dove la griglia mantiene la forma esagonale, però è di dimensioni più piccole e ha un disegno a nido d’ape, invece delle canoniche linee orizzontali del normale family feeling Ford. Nettamente diversa anche la zona paraurti, dove la presa d’aria centrale ha un disegno a gabbia invece che a linee orizzontali; soprattutto, differisce nettamente la forma dei fari fendinebbia, che sulla Vignale sono a trapezio rovesciato, molto sottili, incastonati in un vano cromato, il tutto è molto signorile.

ford_bassa-14-medium

Passiamo al profilo. Salta all’occhio la differenza nel fregio sopra il parafango anteriore. E’ diverso il disegno della griglia, più ricercato; poi troviamo sopra di essa il bel logo Vignale. Cambia anche la modanatura inferiore, qui più sottile e cromata.

Il tema della modanatura cromata (che può essere anche in nero satinato) è ripreso nella coda. Campeggia in bella vista al centro, all’altezza dei fanali e sotto l’ovale blu, il grande logo Vignale.

I clienti che sceglieranno una Ford S-Max Vignale potranno contare su colori esclusivi per la carrozzeria, quali il Brown Nocciola o il Milano Grigio. Entrambe le tinte regalano signorilità e classe al veicolo. Qui jeans e sneakers non sono precisamente indicati, meglio tailleur o giacca e cravatta.

La Ford S-Max Vignale, come gli altri modelli della linea, offre anche una serie d’interessanti servizi per il singolo cliente. Ognuno sarà infatti seguito da un Vignale Relationship Manager, che si occuperà di calibrare personalizzazioni, accessori e servizi post-vendita ritagliati su misura, come abiti di alta sartoria artigianale. Come una Vignale, appunto.

Leggi tutte le news dello Speciale Vignale.

[Shooting by Stylology.it – ph Daniele Guastamacchia – model Andrea Sala – MUA Tamara Li Causi– Abito Stories Milano – Location Giardini Galbiati]