McLaren Elva, c’è la roadster in versione con parabrezza

Ultraleggera ed estremamente potente McLaren Elva, la supercar di lusso del costruttore inglese, verrà prodotta in una versione con parabrezza. Una protezione più importante rispetto alla barriera d’aria fornita dall’Active Air Management System (AAMS) e solo 20 Kg in più rispetto al modello senza parabrezza.

Contando anche i tergicristalli con rilevamento della pioggia sincronizzati elettronicamente, getti lavavetri e alette parasole, oltre ovviamente al parabrezza con vetro riscaldato posto in una cornice di fibra di carbonio. L’Active Air Management System (AAMS) viene eliminato non avendo nessuna funzione nella versione del modello con parabrezza.

Pur avendo un proprio programma di ingegneria per ottimizzare le prestazioni aerodinamiche e dinamiche, la versione Elva con parabrezza condivide tutto l’ethos e le prestazioni della versione originale della vettura.

McLaren Elva, un bolide a cielo aperto

McLaren Elva profilo posteiore

Ed entrambe non hanno un tetto, finestrini laterali o lunotto posteriore, che se combinati con un peso a secco inferiore a 1300 kg e un motore V8 da 4,0 litri biturbo da 815 CV, offre il massimo in termini di esaltazione di guida.

L’accelerazione di entrambe le versioni è paragonabile a quella di una McLaren Senna, il modello senza parabrezza raggiunge i 100 km/h da fermo in 2,8 secondi e copre 0-200 km/h in 6,8 secondi.

Spirito rievocativo per Elva

McLaren Elva dettaglio interni

Anche le prestazioni dinamiche e la rigidità del veicolo rimangono invariate rispetto all’auto senza parabrezza, così come l’esilarante ‘esperienza di guida. Il parabrezza, che è un elemento fisso, offre una maggiore protezione dalle intemperie ma non riduce in alcun modo le prestazioni ed il piacere di guida.

L’Elva è l’anello di collegamento fra passato, presente e il futuro di McLaren con un nome e uno stile che celebrano le vetture da corsa McLaren-Elva degli anni 60.  Queste furono tra le prime auto sportive progettate dalla società da lui fondata e guidate dallo stesso Bruce McLaren, l’odierna Elva è stata creata per rievocare lo spirito del piacere di guida simboleggiato da queste auto.

Creata in onore delle leggendarie auto da corsa di Bruce McLaren, le “livree storiche” come la Satin Casa Blue vista nella foto del prototipo con parabrezza, non potevano che stimolare l’immaginazione dei proprietari di Elva.

La richiesta di questo tipo di personalizzazione da parte di McLaren Special Operations (MSO) ha prodotto una serie di vetture straordinarie e uniche che si distinguono anche per questo modello, uno dei più rari realizzati da McLaren, non più di 149 esemplari di Elva saranno prodotti secondo le specifiche del cliente.