TikTok motore di ricerca: la Generazione Z ha pensionato Google

In questo articolo vi mostreremo le motivazioni di alcuni giovani utenti sul perchè si affidano ormai a TikTok per avere risposte ai loro quesiti.

Zach Carter, 24 anni, brand strategist di Los Angeles, dichiara di affidarsi per le sue ricerche al social su cui si trova in quel momento: “ Vado su TikTok per la moda, il cibo o la cultura perché so che la base degli utenti della app fornisce quei contenuti, mentre su Twitter cerco le notizie”.

TikTok motore di ricerca?

Il mondo dei giovani sfrutta sempre di più i social anzichè gli strumenti tradizionali come Google per informarsi, che sia su locali da provare, cose da fare o notizie di attualitá.

TechCrunch, blog statunitense che si occupa di tecnologia e informatica, ha riportato questa dichiarazione data dal vicepresidente di Google Prabhakar Raghavan: “In base ai nostri studi, qualcosa come il 40% dei giovani, quando cerca un posto per il pranzo, non va su Google Maps o su Search ma su TikTok o Instagram”. Questo in base ad un sondaggio condotto tra gli utenti statunitensi di età compresa tra i 18 e i 24 anni.

Un sondaggio condotto nel Regno Unito ha rilevato che tra i giovani di età compresa tra i 16 e i 24 anni la fonte di notizie più utilizzata è TikTok; scoperta questa preoccupante a causa della disinformazione dilagante sulla piattaforma.

TikTok fonte di news ma non solo

La piattaforma cinese non viene peró utilizzato solo come fonte di notizie:

Amanda Cash, studentessa di legge di 22 anni, cerca su TikTok idee e consigli per ricette e viaggi; Teresa, 24 anni, della California meridionale, cerca tutorial “più brevi e più precisi” di quelli che si possono trovare su YouTube.

Un utilizzo insomma simile a quello di Pinterest, da cui Tik Tok ha copiato una delle caratteristiche principali lanciando a febbraio la funzione Raccolte.

Nelle raccolte gli utenti possono salvare i video preferiti o consigliati e organizzarli in cartelle divise in categorie utili, per poi ritrovarli in maniera più rapida.

Oltre che per suggerimenti di vario interesse ci si affida a TikTok anche per algoritmi specifici e personalizzati.

Sostanza ed essenzialità

Gli algoritmi di Google si dilungano e divagano troppo per i giovani di oggi che cercano sostanza ed essenzialità, al contrario di TikTok che deve catturare rapidamente l’ attenzione dell’ utente.

Facendo l’esempio dei video di ricette (che sono tra quelli più ricercati), mentre Google approfondisce notizie sul creator prolungando i tempi di visione, TikTok si focalizza sul piatto andando velocemente al punto.

Emily Mariko, che con i suoi 11,5 milioni di follower è una delle creator di ricette più seguita su TikTok, attira lo spettatore non esponendosi personalmente, ma lasciando parlare il cibo con ricette semplici, basate sulle immagini e con i suoi piatti ordinati.

Questo stile è di grande impatto secondo la 23enne Kyra Papazian, che dichiara a Mashable (fonte di informazione indipendente dedicata al mondo social, tecnologico e digitale): “Uso soprattutto TikTok e Instagram per cercare ricette, invece di farlo su Google. Può essere una ricerca precisa, come ‘banana bread’ o generica come ‘idee per la cena’. È molto più facile che cercare una ricetta su Google e scorrere un lungo articolo”.

Il web è una “perdita di tempo”

Anche Natalie Gomas, una studentessa di 23 anni di Boston, dice a Mashable di utilizzare TikTok per trovare ricette e idee per allenarsi. “Il modo in cui le ricette sono fatte sulle pagine web mi infastidisce molto. Devi scorrere un sacco di roba per arrivare alle ricette vere e proprie. I suggerimenti di allenamento che trova sulla app, poi, “non sono troppo complicati” da provare a casa. “Gli allenamenti che si trovano su TikTok sono allenamenti che vorrei davvero fare”.

Inoltre su TikTok è possibile vagliare istantaneamente un ristorante e avere un’idea dell’ atmosfera e dello stile che lo contraddistinguono grazie ai consigli degli utenti o dei creator.

E non di meno avere notizie il più possibile aggiornate, visto che su Google Search capita purtroppo anche di trovare locali che sono ormai chiusi definitivamente.

Sempre a Mashable anche Ella Boyce, una ragazza di 23 anni che ha trascorso l’ultimo anno viaggiando in Sud America e in Europa, dichiara di rivolgersi a TikTok e Instagram per trovare consigli di viaggio. “Molti blog non sono progettati per i telefoni, quindi sono difficili da leggere, e spesso sono blog a caso, trovati su Google. È più difficile capire la credibilità di qualcuno da un articolo rispetto a un video, perché lì la persona si vede”.

Quando cercherete consigli o ispirazioni su mete di viaggi, o sarete indecisi su dove andare a mangiare del buon sushi, ricordatevi che le risposte ai vostri quesiti le potreste facilmente trovare su TikTok.

Post correlati

TikTok come Instagram: arrivano gli abbonamenti per i Content Creator

Siamo abituati a vedere Whatsapp che “insegue” Telegram e Instagram che “copia” TikTok, ma ora vi raccontiamo come per una volta è il social network cinese ad aggiungere alle sue offerte il servizio di abbonamento a pagamento, come già succede su Instagram. Il progetto è in fase di test e non sará assolutamente obbligatorio; aprirà

Leggi tutto

Reels Visual Replies: Instagram “copia” TikTok

Instagram implementa nella sua piattaforma una nuova funzione denominata “Reels Visual Replies”, grazie alla quale sarà possibile replicare con un Reel ad ogni commento ricevuto in modo molto semplice: cliccando sul tasto rispondi e successivamente su quello della fotocamera, si attiverà l’interfaccia del Reel che mostrerà un adesivo con la domanda proposta. Reels Visual Replies:

Leggi tutto