BMW IX Flow, al CES 2022 la carrozzeria cambia colore per magia

BMW iX Flow carrozzeria cambia colore

Un’auto che può cambiare colore all’istante semplicemente premendo un pulsante. Tutto vero. Grazie alla digitalizzazione, all’interno degli attuali modelli BMW iX Flow è possibile vivere un’esperienza utente completa caratterizzata dall’individualità e dall’emotività. I My Modes consentono di adattare l’atmosfera dell’abitacolo al proprio umore e all’esperienza di guida che si preferisce.

Con la BMW iX Flow in collaborazione con E Ink, presentata al CES 2022, la casa automobilistica premium di Monaco offre la prospettiva di una tecnologia innovativa che utilizza la digitalizzazione per adattare anche l’esterno del veicolo alle preferenze di ognuno. La superficie della BMW iX Flow in collaborazione con E Ink può cambiare tonalità su richiesta del conducente. 

Ma com’è possibile che ciò avvenga? I fluidi cambiamenti di colore sono possibili grazie ad un rivestimento sviluppato appositamente per la carrozzeria, che si adatta precisamente ai contorni di ogni Sports Activity Vehicle all-electric di BMW. Su sollecito di un impulso elettrico, la tecnologia elettroforetica porta in superficie diversi pigmenti di colore, facendo assumere alla carrozzeria la colorazione desiderata.

L’innovativa tecnologia E Ink apre nuove strade per le modifiche all’aspetto del veicolo in base alle preferenze estetiche del conducente, alle condizioni ambientali o anche alle esigenze funzionali. La tecnologia offre quindi un‘opportunità di personalizzazione del design esterno senza precedenti.

Questo potenziale viene chiaramente espresso nella BMW iX Flow in collaborazione con E Ink. In questo contesto, il BMW Group sta guidando lo sviluppo della tecnologia in modo che una nuova forma di personalizzazione possa essere sperimentata sia all’esterno che all’interno dei futuri veicoli.

BMW iX Flow, la colorazione esterna può incrementare l’efficienza

BMW iX Flow quali vantaggi
Fonte BMW

Cambiare il colore esterno può anche contribuire al benessere interno e all’efficienza del veicolo. Ciò avviene tenendo conto delle diverse proprietà dei colori chiari e scuri di riflettere la luce del sole e di assorbire energia termica. Una superficie bianca riflette molto di più la luce di una nera. Di conseguenza, il surriscaldamento del veicolo e dell’abitacolo causato dalla forte luce solare e delle alte temperature esterne può essere ridotto cambiando l’esterno con un colore chiaro. Al contrario, con temperature più basse, un rivestimento esterno scuro aiuterà il veicolo ad assorbire di più il calore del sole.

In entrambi i casi, i cambiamenti di colorazione possono aiutare a ridurre l’impiego dell’aria condizionata sia calda che fredda nell’abitacolo. Questo fenomeno riduce la quantità di energia necessaria al funzionamento del sistema elettrico del veicolo e con essa anche il consumo di carburante o di elettricità. Di conseguenza, in un’auto completamente elettrica, cambiare il colore in base al meteo può anche contribuire ad aumentarne l’autonomia. All’interno la tecnologia potrebbe, per esempio, evitare che il cruscotto si surriscaldi troppo.

Una tecnologia basata su milioni di capsule di vernice

come cambia colore la BMW iX Flow

La colorazione elettroforetica si basa su una tecnologia sviluppata da E Ink, conosciuta soprattutto per i display utilizzati negli eReader. Il rivestimento superficiale della BMW iX Flow in collaborazione con E Ink contiene milioni di microcapsule, dal diametro equivalente allo spessore di un capello umano. Ognuna di queste microcapsule contiene pigmenti bianchi caricati negativamente e pigmenti neri caricati positivamente. A seconda dell’impostazione scelta, la stimolazione per mezzo di un campo elettrico fa sì che i pigmenti bianchi o neri si raccolgano sulla superficie della microcapsula, dando alla carrozzeria la tonalità desiderata.

Per ottenere questo effetto sulla carrozzeria di un veicolo è necessaria l’applicazione di molti segmenti ePaper montati con precisione. I processi di progettazione generativa sono implementati per garantire che tutte le parti della carrozzeria riflettano i contorni caratteristici del veicolo e le conseguenti variazioni di luce e ombra. Gli algoritmi di design generativo permettono la malleabilità e flessibilità necessarie per adattare l’ePaper alle linee di design del veicolo.

Le tecnologie di taglio laser garantiscono un’alta precisione nella creazione di ogni sezione. Dopo l’applicazione delle varie parti e il collegamento dell’alimentazione per la stimolazione del campo elettrico, la carrozzeria viene riscaldata e sigillata per garantire una riproduzione ottimale e uniforme del colore durante ogni cambio.

Post correlati

BMW e Alcantara

BMW M4 Competition: la one-off resa unica da Alcantara

Nel cinquantesimo anno del marchio M, BMW Italia e Alcantara hanno realizzato una BMW M4 Competition one-off con interni unici in Alcantara, frutto di un lavoro congiunto tra i due brand. La vettura è stata presentata per la prima volta all’House of BMW in via Verri a Milano. L’edizione one-off si basa sull’attuale generazione della

Leggi tutto
nuova BMW x1, BMW iX1 la 100% elettrica

Nuova BMW X1: design rinnovato e sarà 100% elettrica con la iX1

BMW ha lanciato la nuova generazione del modello d’ingresso nella famiglia degli Sports Activity Vehicle. Parliamo della nuova BMW X1, disponibile con motore benzina e diesel (anche mild-hybrid), e in seguito con due modelli ibridi plug-in, con potenze comprese tra 150 e 326 cavalli. Gande novità, anche il debutto della Bmw iX1 completamente elettrica da

Leggi tutto