Mercedes EQS, l’ammiraglia elettrica lussuosa e sostenibile

Mercedes EQS è la prima berlina luxury completamente elettrica di Mercedes-EQ. Con la sua combinazione di tecnologia, design, funzionalità e connettività. Due i modelli che verranno inizialmente introdotti nel mercato, Mercedes Eqs 450+ con una potenza di 245 kW (333 Cv) e Mercedes EQS 580 4matic da 385 kW (523 Cv). Due modelli dotati di un’autonomia fino a 770 km le cui prestazioni propulsive si attestano sui livelli di una berlina moderna del segmento Classe S.

Con Mercedes EQS nasce anche una nuova generazione di batterie che vantano una densità energetica nettamente incrementata. La maggiore delle due batterie ha un contenuto di energia utilizzabile di 107,8 kWh, vale a dire circa il 26% in più rispetto a EQC (EQC 400 4MATIC: consumo di corrente combinato: 21,5-20,1 kWh/100 km; emissioni di CO₂ combinate: 0 g/km).

Mercedes-EQ, EQS, V 297, in ricarica

Sviluppato in house, l’innovativo software di gestione della batteria permette di eseguire gli aggiornamenti “over the air” (OTA). In questo modo la gestione dell’energia è sempre aggiornata lungo tutto il suo ciclo di vita. Per quanto concerne la composizione chimica delle celle, la percentuale di cobalto dei catodi è scesa al 10%.

EQS si ricarica in corrente continua presso le stazioni di ricarica rapida fino a 200 kW. Già dopo 15 minuti la corrente immessa nella batteria basta a garantire fino a 300 chilometri di autonomia (nel ciclo WLTP). A casa o alle stazioni di ricarica pubbliche, EQS si ricarica comodamente con il suo caricabatteria in corrente alternata fino a 22 kW.

Mercedes EQS si basa su un’architettura puramente elettrica

Benché sia strettamente imparentata con Nuova Classe S, Mercedes EQS si basa su un’architettura puramente elettrica. Questa concezione completamente nuova ha permesso di adottare un purpose design. Con la sua linea monoarco e il design “cab forward” con coda fastback, EQS si differenzia nettamente dai modelli con motore a combustione interna già a un primo sguardo. La filosofia di design della purezza sensuale, combinata con il modern luxury, si riscontra nelle superfici ben modellate, nelle fughe ridotte e nei passaggi continui (“seamless design”)

Mercedes-EQ, EQS, V 297, vista frontale

Il frontale forma nel suo insieme l’unità Black Panel. I fari innovativi, uniti da una fascia luminosa, e la mascherina del radiatore in nero (Black Panel) ne caratterizzano la linea originale. La mascherina del radiatore Black Panel con la Stella Mercedes centrale può diventare ancora più esclusiva: scegliendo la versione  con motivo a stelle tridimensionale. Questo pattern Mercedes-Benz è disponibile in abbinamento agli esterni AMG Line o Electric Art. Il motivo riprende la Stella originale della Daimler-Motorengesellschaft, registrata come marchio di fabbrica nel 1911.

Aggiornamenti Over the Air (OTA)

EQS è la prima Mercedes-Benz su cui si potranno utilizzare gli aggiornamenti “over the air” (OTA) per attivare funzioni completamente nuove. L’offerta alla data del lancio prevede: due programmi di marcia speciali per conducenti giovani e personale di servizio, piccoli giochi e il programma demo “The best or nothing”.

Mercedes-EQ, EQS, V 297, dettaglio posteriore

Dopo l’acquisto sarà quindi possibile modificare per alcuni equipaggiamenti la configurazione originaria a nuovo per allineare EQS ai propri gusti personali. Sarà possibile anche abilitare l’angolo di sterzata maggiore, pari a 10 gradi, per l’asse posteriore sterzante.

Tante funzioni on demand su Mercedes EQS

Oltre alle singole funzioni sono previsti anche abbonamenti, attivazioni temporanee e periodi di prova gratuiti. Fra le funzioni disponibili al lancio segnaliamo giochi per i passeggeri e la guida Beginner, che impedisce di disinserire i controlli della dinamica e limita potenza e velocità a 120 km/h, e la Valet che non solo imposta 80 km/h al massimo ma blocca l’infotainment e i dati sensibili.

Mercedes-EQ, EQS, V 297, hyperscreen

Ovviamente la Mercedes EQS mantiene la cura maniacale del particolare alla quale ci hanno abituato le berline più lussuose della casa tedesca e il super tecnologico Hyperscreen già visto in anteprimadal quale si controllano una miriade di funzioni, compresi l’Energizing Coach, l’Energizing Nature e l’Energizing Comfort. Il maxidisplay visualizza anche la navigazione con Electric Intelligence, che programma il percorso più comodo e veloce, pause di ricarica incluse, e reagisce in modo dinamico alle code o ad una variazione dello stile di guida. Nel calcolo del percorso viene data la preferenza alle stazioni di ricarica aggiunte manualmente e il conducente può escludere una o più stazioni di ricarica suggerite in automatico.

Il sistema calcola anche i costi di ricarica stimati per ogni sosta di rifornimento. Per quel che riguarda la guida autonoma, la Mercedes afferma che con il sistema Drive Pilot, la EQS sarà in grado di guidare con un elevato grado di autonomia fino alla velocità di 60 km/h in presenza di forte traffico o in coda nei tratti autostradali adatti, inizialmente solo in Germania.

Sistemi di guida di ultima generazione

Mercedes-EQ, EQS, tecnologia a bordo

Mercedes Eqs, a seconda dell’equipaggiamento, dispone di 350 sensori atti a rilevare distanze, velocità e accelerazioni, condizioni di luminosità, precipitazioni e temperature, la presenza di persone sui sedili, nonché il battito delle palpebre del guidatore o il parlato degli occupanti.

L’ultima generazione di sistemi di assistenza alla guida comprende numerose funzioni utili per il conducente. Tra le novità figura, ad esempio, l’avvertimento aggiuntivo dell’ATTENTION ASSIST per i colpi di sonno, che prevede l’analisi del battito delle palpebre del guidatore mediante una telecamera nel display del conducente (solo in abbinamento all’MBUX Hyperscreen). Il funzionamento dei sistemi di assistenza alla guida è rappresentato in modo chiaro con una vista a schermo intero sul display del conducente.

Elettrica ma non silenziosa

Mercedes-EQ, EQS, V 297, motore elettrico

Diversi scenari sonori permettono di percepire a bordo il suono del motore elettrico grazie al sistema surround Burmester costituito da 15 altoparlanti con una potenza complessiva di 710 watt.

L’Energizing Comfort offre tre diversi programmi per un’esperienza sonora immersiva e realistica grazie agli appositi suoni creati in collaborazione con l’esperto di acustica Gordon Hempton.

Da sottolineare poi come la qualità dell’aria dell’abitacolo sia garantita dal filtro Hepa, High efficiency particulate air, integrato nel climatizzatore automatico bizona e capace di trattenere con un altissimo livello di filtrazione polveri sottili, microparticelle, polline e altre sostanze contenute nell’aria esterna in ingresso.

Infine, il sistema di illuminazione di bordo composto da circa 190 Led contribuisce alla creazione di differenti scenari luminosi che interagiscono anche con i sistemi di assistenza alla guida.