Con il coronavirus a farla da padrone (ricordiamo l’annullamento del Salone di Ginevra) si è svolto in un Palexpo praticamente deserto l’assegnazione del premio di auto dell’anno 2020. Il premio Coty, Car of the Year se lo è aggiudicato la Peugeot 208. E il terzo premio per la casa del Leone nell’arco delle ultime sette edizioni di questo ambito premio. Nel 2014 fu Peugeot 308 ad aggiudicarsi il Car of the Year, mentre nel 2017 fu la volta del SUV medio Peugeot 3008.

In realtà per Peugeot con quella di oggi ottiene nella storia la sesta assegnazione del titolo. Prima della Peugeot 208 lo aveva già ottenuto la 504 nel 1969, la 405 nel 1988, la 307 nel 2002, la 308 nel 2014 e la 3008 nel 2017. Con il premio odierno, la Casa del Leone è la seconda con più Coty al pari della connazionale Renault, in una classifica dominata dalla Fiat, che ha attualmente maturato ben nove assegnazioni.  

Auto dell’anno 2020, la classifica

Era dal 2010 che un’auto del segmento B non otteneva il podio al Salone di Ginevra. Era stata infatti la Volkswagen Polo della penultima generazione nel 2010 ad aggiudicarsi il premio tra le piccole. L’Auto dell’Anno 2020 è stato assegnato quindi alla Peugeot 208 che, con 281 punti, ha battuto le rivali Tesla Model 3 (242 punti) e Porsche Taycan (222 punti).

Un’immagine durante la premiazione della Peugeot 208

Fuori dal podio del premio Auto dell’Anno 2020, sono posizionati la Renault Clio (211 punti), la Ford Puma (209 punti), la Toyota Corolla (152 punti) e la BMW Serie 1 (133 punti), ovvero le altre quattro finaliste (in totale erano 7). A premiare la vettura della casa francese sono stati 60 giornalisti specializzati di 23 diversi Paesi europei. Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia e Spagna con 6 membri ciascuno mentre le altre nazioni un numero inferiore proporzionale all’importanza dei propri mercati.