cancellato il Salone di Ginevra 2020

Cancellato il Salone di Ginevra 2020. A seguito di quanto si è già appreso dai media tradizionali e dalle radio il coronavirus ha colpito anche in Svizzera. Da qui la repentina decisione di bloccare una delle manifestazioni del panorama automotive più importanti d’Europa, se non del mondo.

Non ce ne fosse stato bisogno, da poco è arrivata anche la comunicazione ufficiale da parte dell’organizzazione della kermesse svizzera, il quale non ha nascosto un po’ di amaro in bocca per la tardiva comunicazione del Consiglio federale svizzero.

La 90esima edizione del GIMS, che avrebbe dovuto accogliere i media dal prossimo lunedì e dal pubblico in generale dal 5 al 15 marzo 2020, ora non avrà luogo. Questa è una decisione di ingiunzione del Consiglio federale del 28 febbraio 2020 secondo cui nessun evento con più di 1.000 persone può avvenire fino al 15 marzo 2020. La decisione cade 3 giorni prima dell’apertura della mostra ai media”.

Salone di Ginevra bloccato, c’è tanta delusione

Velata ma evidente la delusione per una decisione presa all’ultimo. Sebbene tra gli addetti ai lavori ci fosse il sentore che qualcosa poteva accadere dopo l’annullamento del Mobile World Congress di Barcellona che si sarebbe dovuto svolgere proprio in questi giorni.

Ma per il Consiglio federale svizzero, la protezione della popolazione ha la priorità assoluta. Reagendo agli ultimi sviluppi dell’epidemia di coronavirus, ha dichiarato quella attuale una “situazione particolare” secondo la legge sulle epidemie. E ha ordinato l’annullamento di tutte le manifestazioni con più di 1.000 persone. Il divieto entra in vigore con effetto immediato e vige almeno fino al 15 marzo 2020.

Lo stesso GIMS nella sua comunicazione afferma di fatto che non c’era nulla che potesse suggerire quanto tale misura fosse necessaria. La situazione è cambiata con la comparsa delle prime malattie coronavirus confermate in Svizzera e l’ingiunzione del Consiglio federale in data 28.02.2020.

Cancellato il Salone di Ginevra 2020, biglietti rimborsati

Nel frattempo, afferma sempre l’organizzazione del Salone di Ginevra: “Sarà necessario organizzare lo smantellamento dell’evento. Le conseguenze finanziarie per tutte le persone coinvolte nell’evento sono significative e dovranno essere valutate nelle prossime settimane. Una cosa è certa, i biglietti già acquistati per l’evento saranno rimborsati Gli organizzatori ne comunicheranno al più presto, tramite il loro sito Web.