Giorgio Armani

Giorgio Armani è uno dei più noti stilisti di moda del mondo, pioniere del made in Italy. Conosciuto da sempre per il suo marchio dallo stile inconfondibile che ha incantato ed incanta tutt’ora uomini e donne di ogni età. Ma Armani non è solo questo: imprenditore di successo e presidente di una squadra di basket italiana, un’uomo che è parte della storia del nostro Paese. Ecco passo per passo la sua vita fino ai giorni nostri.

Gli inizi di Giorgio Armani

Giorgio Armani nasce l’11 luglio del 1934 a Piacenza, città in cui cresce e frequenta le scuole superiori. Si trasferisce più avanti a Milano, dove seguirà poi l’università statale, prima di intraprendere la carriera lavorativa.

Terminati gli studi, Armani viene assunto come Buyer presso i Magazzini “La Rinascente”, lavora anche come assistente fotografico e successivamente ridisegna la moda del marchio Hitman su commissione di Nino Cerruti. Dopo aver fatto il designer, decide di lasciare Cerruti per fondare una propria casa di produzione; è il 24 luglio del 1975, nasce la Giorgio Armani SPA e viene lanciata la prima collezione.

La Consacrazione

Nel 1980, Giorgio Armani è uno dei brand più conosciuti al mondo. Dopo aver lanciato le sue tre linee più famose (Armani Jeans, Armani Junior e Emporio Armani) apre il primo negozio a Milano; nel 1987 Armani sbarca in Giappone grazie alla collaborazione con le aziende Itochu Corporation e Seibu Department Store; l’anno seguente firma un’accordo con Luxottica ed inizia la produzione di occhiali griffati.

Dagli anni 80 in su, Armani fu premiato con numerosissimi riconoscimenti ed encomi, tra i quali spiccano la copertina del Time nel 1982 (il più rinomato settimanale al mondo) e i più prestigiosi titoli della Repubblica Italiana (commendatore nel 1985, grand’ufficiale nell’86 e cavaliere di gran croce nell’87).

Nel 2000 debutta nel web attraverso il suo sito giorgioarmani.com (oggi armani.com); sempre nel 2000, viene fondata TRIMIL, società costituita attraverso una joint venture con il gruppo Zenga per produrre e distribuire le collezioni in mondo; ad oggi, Armani è presente in 46 paesi, con oltre 2203 punti vendita.

Lo Stile Armani

E’ proprio il suo inconfondibile stile ad averlo reso celebre in tutto il mondo: per esempio, la sua rivoluzionaria giacca destrutturata fu realizzata grazie all’eliminazione dei supporti interni, il riordino dei bottoni e la modifica delle proporzioni tradizionali. (Wikipedia)

Giorgio Armani e lo Sport

Nel 2007 il brand dà vita a EA7, una linea di abbigliamento sportiva e il successivo anno acquista la squadra di basket meneghina dell’Olimpia Milano, che verrà ricordata poi come EA7 Emporio Armani Milano.
Nel 2014, a compimento dei suoi 80 anni, la sua squadra conquista il 26° scudetto, a distanza di quasi 20 anni dall’ultimo.

[Photo composit by Twitter @armani]

LEGGI ANCHE: Gianfranco Ferrè: lo stile di un uomo indimenticabile.