DS4 Crossback Stylology
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on Pinterest

La DS4 Crossback è, come il nome stesso lascia intuire, un crossover. Le dimensioni compatte, lo stile chic e il look alla moda ne fanno un perfetto veicolo per il passeggio cittadino; l’assetto rialzato permette anche di andare oltre i confini urbani, magari per qualche leggera puntatina fuori dall’asfalto, oppure consente di “bersi” dossi artificiali e strade scarsamente curate senza risentirne troppo.

Shooting DS4 Crossback con Silvio De Rossi

Tutto comunque nei più canonici stilemi del giovane marchio premium francese, vale a dire eleganza, comfort e tecnologia di alto livello, sapientemente armonizzati in un fluido insieme. Senza dimenticare che sotto c’è sempre tutta la raffinatezza tecnica del gruppo PSA.

DS4 Crossback: stile chic

Questo modello possiede anche un’altra particolarità: ha inaugurato il varo di DS come brand autonomo, dopo il formale distacco da Citroën avvenuto nel 2014. E’ sulla “4” infatti che per la prima volta il logo del double chevron ha lasciato il posto alle DS Wings. Sempre qui, infine, c’è stato il primo ingresso della neonata marca nell’appetibile mondo delle carrozzerie crossover; la DS4 Crossback infatti è nata da una costola della berlina che porta la stessa sigla.

Il design

Ma bando alle introduzioni e osserviamo effettivamente quest’auto. Il suo design esterno bilancia bene eleganza e sportività. Lo si nota fin dall’anteriore, dove salta subito all’occhio la firma luminosa delle luci diurne a LED, le quali in questo caso diventano parte integrante delle DS Wings (mentre invece, ad esempio, nella DS 3 vengono da loro “sorrette”).

I fari a tre elementi e la consueta calandra esagonale cromata, il marchio di fabbrica della casa, accentuano l’immagine di eleganza; l’ampia presa d’aria inferiore, che va ad inglobare i fendinebbia, insieme alle decise nervature del cofano, conferiscono invece l’aria di robustezza tipica dei crossover.

Vista di profilo, la DS4 Crossback appare molto dinamica ma senza sfociare nell’aggressività. Le linee dolci, a cominciare dallo spiovente del tetto, sono quelle di una berlina compatta; la linea alta di cintura, gli ampi passaruota abilmente “vitaminizzati” da un sapiente gioco di nervature, il marcato spoiler posteriore e la maggiore altezza da terra (3 cm in più della berlina) rivelano l’appartenenza alla categoria crossover; le cromature intorno ai vetri e il particolare disegno dei cerchi mantengono l’aspetto nei soliti contorni eleganti.

Passando alla coda, è qui che notiamo la maggiore affinità col mondo outdoor. Abbiamo già detto dello spoiler, ancora più in evidenza se lo si sceglie con colore a contrasto rispetto al resto della carrozzeria; la scritta Crossback attraversa la zona centrale del portellone andando a fondersi con la grafica dei LED ad effetto tridimensionale nei fanali con originale forma che ricorda vagamente la sagoma di un rapace in volo.

Ampia la zona paraurti, resa importante dagli incavi laterali ed elegantemente chiusa dalla cornice cromata inferiore che incorpora i due scarichi.

Gli interni

Gli interni mostrano la consueta cura e maestria. Le DS di oggi si distinguono per l’originale trama a cinturino d’orologio, lavorata artigianalmente, che impreziosisce le pelli con cui sono rivestiti i sedili. Altro tocco elegante è la funzione massaggio per entrambi i sedili anteriori.

L’apparato tecnologico per comunicazioni e multimedia è molto completo fin dall’allestimento iniziale; tutto ruota intorno al DS Connect Nav, di serie, un navigatore su schermo touch da 7 pollici che integra la funzione Mirror Screen per replicare le app degli smartphone compatibili con Apple Car Play e Android Auto; molto importante anche la DS Connect Box per le chiamate automatiche di emergenza. Poi un ampio pacchetto di tecnologie per la sicurezza, fra cui l’assistenza alla frenata d’emergenza, il monitoraggio dell’angolo cieco e l’allarme invasione corsia.

Da un punto di vista tecnico, la DS 4 Crossback è lunga 428 cm, alta 153 e larga 181. Masse da 1.330 a 1.415 Kg, i motori a benzina sono il tre cilindri 1.2 PureTech turbo da 130 cavalli e il quattro cilindri 1.6 THP da 165 cavalli; poi il diesel 1.6 BlueHDi da 120 cavalli, anche con cambio automatico. Allestimenti So Chic e Sport Chic, prezzi di listino chiavi in mano da 25.800 a 31.600 euro; si aggiunge poi l’edizione limitata Moondust, solo per il diesel, a 32.650 e 34.400 euro. (qui tutte le info sul sito ufficiale)

[Photo Stylology.it – shooting by Luca Nava]

LEGGI ANCHE:
DS 3 Performance: perfetto mix di stile e potenza da 208 cavalli
.

DS 7 CROSSBACK: innovazione e savoir-faire parigino.