Hyundai i30 Wagon: la nuova generazione dallo stile inconfondibile

Le station wagon sono vive e in grande forma, anzi non sono mai state meglio: più leggere, più potenti, più belle, più maneggevoli, più comode e spaziose. Come la nuova Hyundai i30 Wagon, presentata in anteprima mondiale al salone di Ginevra 2017.

Hyundai i30 Wagon

Anche se oggi la maggior parte degli automobilisti orienta i propri gusti verso i SUV, le station conservano sempre i loro innegabili vantaggi, dovuti proprio al tipo di carrozzeria, lunga, relativamente bassa e non troppo larga: minore resistenza aerodinamica e minore peso, quindi consumi più bassi, migliori prestazioni e maggiore sicurezza intrinseca: infatti a pari velocità un veicolo più basso è sottoposto a minori forze laterali in curva rispetto ad uno più alto, di conseguenza tenderà meno a coricarsi, diminuendo lo stress sui pneumatici, i quali potranno garantire un’aderenza ottimale alla strada.

Aggiungiamo poi uno spazio nel bagagliaio del tutto comparabile se non superiore a quello dei SUV, col vantaggio del basso piano di carico e quindi maggiore facilità.

Design

Includiamo anche il vantaggio sul design: è innegabile che una forma convenzionale consenta di ottenere linee molto più aggraziate ed eleganti o dinamiche e sportive, rispetto ai limiti che pone un veicolo la cui origine, non dimentichiamolo, è prossima a quella dei furgoni, pur riconoscendo che oggi parecchi SUV mostrano soluzioni stilistiche molto gradevoli.

Partiamo proprio dal design esterno per descrivere la Hyundai i30 Wagon. Guardandola un po’ da lontano e di profilo potremmo anche quasi scambiarla per una shooting brake, questo grazie ad uno sbalzo posteriore (la zona tra l’asse e il limite della carrozzeria) molto corto e ad un angolo abbastanza accentuato nello spiovente del tetto. E’ un effetto visivo che ne aumenta il carattere brillante.

Però non confondiamoci, si tratta di una station wagon in tutto e per tutto, a cominciare dal bagagliaio. Ricordandoci che stiamo parlando di un modello del segmento C, quindi di medie dimensioni (4.585 millimetri di lunghezza), troviamo un volume minimo di carico oltre 600 litri, un dato ai vertici della categoria. Se poi abbassiamo i sedili posteriori si riesce a superare la capacità di 1.650 litri, un volume che alcune vetture del segmento superiore faticano a raggiungere. Inoltre sotto al pianale di carico ci sono ulteriori scompartimenti per aumentare ulteriormente la versatilità di quest’auto. Completiamo l’esame della coda soffermandoci sui gruppi ottici, spessi e decisi. All’anteriore, allo stesso modo della berlina a cinque porte, si notano i fari full-Led e le luci diurne verticali, sempre a Led.

Interni

Gli interni offrono quell’alta qualità che siamo abituati a trovare in ogni Hyundai, fatta di eleganza, razionalità e raffinatezza. La nuova i30 Wagon si allinea a tutte le più moderne esigenze in fatto di connettività, come la duplicazione degli smartphone Apple e Android e i servizi Live. C’è anche la ricarica wireless per gli smartphone compatibili.

Sistemi di sicurezza

L’elenco dei sistemi di sicurezza e assistenza alla guida è molto lungo. Ci soffermiamo sul mantenimento della corsia, l’avviso di stanchezza guidatore, l’avviso di possibili collisioni frontali e urti posteriori. La frenata automatica d’emergenza è di serie.

Motorizzazioni

Chiudiamo la panoramica con i motori, evidenziando il nuovo 1.4 turbo a benzina da 140 cavalli e il 1.0 turbo a tre cilindri da 120 cavalli. Il 1.6 turbodiesel è offerto nelle versioni da 110 e 136 cavalli. La nuova Hyundai i30 Wagon arriverà in Italia in piena primavera.

LEGGI ANCHE:
Hyundai: storia e curiosità sul brand sudcoreano.

Mercedes-Maybach G 650 Landaulet: la limousine dei fuoristrada.

Alfa Romeo Stelvio: il SUV del Biscione strega Ginevra.