Opel Corsa Spider: la cabriolet che anticipò l’iconica utilitaria

Opel-Corsa-Spider

In attesa che la prima generazione di Opel Corsa facesse la sua apparizione sulla ribalta internazionale, quaranta anni fa, al Salone di Ginevra del marzo 1982 la casa tedesca presento la Opel Corsa Spider, uno studio stilistico di una piccola cabriolet con carrozzeria in fibra di vetro equipaggiata con la meccanica della Opel Kadett 1.000 che per le sue dimensioni esterne e per molti tratti estetici (il frontale soprattutto) anticipava la berlina che sarebbe apparsa qualche mese dopo.

Tra le particolarità di questo prototipo, esposto successivamente anche al Salone di Torino, è da segnalare la possibilità di trasformarlo da 4 a 2 soli posti coprendo semplicemente la parte posteriore con un apposito pannello dotato di poggiatesta carenato per il guidatore.

Opel-Corsa-Spider-sedile-passeggero

Il sedile del passeggero anteriore poteva a sua volta essere coperto da una tendina riavvolgibile trasformando così la vettura in una specie di monoposto. La carrozzeria di colore interamente bianco ed i copricerchi integrali erano altre particolarità di questo prototipo.

Contrariamente a quanto di solito avviene con i cosiddetti “prototipi da salone” la Opel Corsa Spider ebbe un seguito. Il preparatore tedesco Irmscher raggiunse infatti un accordo con Opel per costruirla nelle sue officine di Remshalden, a partire dal marzo 1984 sulla base della berlina porte, prodotta nello stabilimento spagnolo di Saragozza, che arrivavano prive del portellone posteriore e dei pannelli interni nel bagagliaio.

Per convertirle in Spider, veniva tagliato il tetto in corrispondenza della cornice del parabrezza e del secondo e terzo montante e saldati i vari punti del pianale e delle fiancate.

Opel-Corsa-Spider-frontale

La Opel Corsa Spider by Irmscher, disponibile con i motori di 1.000 cc (45 CV/35 kW) e di 1.300 cc (70 CV/52 kW) delle vetture di serie, così come con uno speciale 1.300 Irmscher ad iniezione da 83 CV (61 kW), potevano essere ordinate presso i concessionari Opel.

Post correlati

Opel Blitz

Opel Blitz, i 91 anni di un nome diventato marchio

91 anni fa, il furgone “Blitz” gettò le basi per una lunga serie di veicoli commerciali Opel di successo. Allo stesso tempo, il Opel Blitz è diventato il simbolo di fama mondiale che ancora oggi caratterizza il marchio. Mentre una volta i motori benzina a sei cilindri da 55 CV vibravano sotto il lungo cofano

Leggi tutto
Opel Manta elettrica

Opel Manta, un ritorno inedito 100% elettrica

Opel Manta. Un’automobile senza tempo lanciata più di 50 anni fa con motore benzina quattro cilindri. Ed oggi Manta torna di nuovo in grandissima forma. Sarà la prima MOD elettrica della storia del marchio tedesco. La nuova Opel Manta GSe ElektroMOD unisce il meglio del meglio. L’aspetto classico di un’icona di stile e le tecnologie più avanzate per

Leggi tutto
storia marchio opel

Marchio Opel: la storia della trasformazione e della sua evoluzione

Un processo di comunicazione avviato quasi 160 anni fa per Opel. Oggi il nuovo logo della Casa tedesca è frutto non solo di mere questioni tecniche e grafiche e illustra in modo estremamente concreto anche i profondi cambiamenti avvenuti da un secolo e mezzo a questa parte in fatto di comunicazione e di design industriale. Ed

Leggi tutto