Conosciamo la Vini, una MINI speciale con motore V8 BMW

Al Goodwood Festival of Speed 2021 è stata presentata una speciale MINI da 419 CV col motore 8 cilindri da 419 CV della BMW M3 E92. Si chiama Vini (la “V” del V8 sostituisce la “M”?) e porta la firma di Powerflex, azienda specializzata nello sviluppo e montaggio di sospensioni, ma non solo, e che ha rivelato per la prima volta il piccolo bolide.

Gli ingegneri dell’officina britannica hanno impiegato ben quattro anni per realizzare questa versione estrema. Omologata anche per l’uso stradale, la speciale versione di MINI è basata sulla seconda generazione di MINI Cooper S ed è spinta da un motore aspirato 4.0 litri di una BMW M3.

Un look sportivo ma non troppo per la Vini

speciale MINI profilo anteriore ok
Vini la speciale MINI by Powerflex – fonte Powerflex

La speciale MINI ha i cerchi in lega color oro, le carreggiate allargate e lo spoiler più grande. Danno certamente più sportività, ma non lasciano immaginare che sotto al cofano ci sia un vulcano a 8 cilindri. Il cambio montato sulla Vini, è automatico a doppia frizione e sette marce.

Per arrivare a questa trasformazione radicale, la MINI ha dovuto essere riprogettata dalle fondamenta poiché il sottotelaio utilizzato è quello di una Subaru Impreza modificato. E come anticipato sotto al cofano della nuova Vini batte il motore S65, un V8 aspirato da 4,0 litri della BMW M3, che sprigiona una potenza complessiva di 419 CV.

Interni inediti per la speciale MINI

Vini speciale MINI in strada
Fonte Powerflex

Anche gli interni sono stati stravolti. Powerflex ha rimosso il divanetto posteriore della MINI e installato nuovi sedili sportivi firmati Cobra Motorsport e una plancia derivata dal mondo delle corse. Quest’ultima e il volante sono realizzati interamente in fibra di carbonio e integrano una strumentazione essenziale. 

Tutte le modifiche sono state apportate senza alterare il design esterno della Mini Cooper. Le uniche libertà in termini di estetica che i costruttori si sono concessi sono quelle dedicate ai larghi passaruota e alla modifica del logo ‘Mini‘, sul quale si può ora leggere ‘Vini‘. Modificato invece è l’abitacolo, adattato alle nuove esigenze corsaiole della vettura.

La nuova Vini è un’opera d’arte ingegneristica a tutti gli effetti – hanno fatto sapere da Powerflex – ed è assolutamente utilizzabile e legale su strada. Si trova perfettamente a suo agio tanto su una pista quanto su strada con i suoi 419 CV e una carrozzeria a passo corto che pesa poco più di 1.300 kg“.

Powerflex non ha dichiarato ufficialmente il prezzo e le prestazioni. E nemmeno l’eventuale produzione in serie limitata della sua speciale Cooper S. Ma tanti appassionati si saranno già ben informati.