Hyundai Santa Fe plug-in hybrid: il Big SUV size sempre più elettrificato

Robusta e raffinata. Nuova Hyundai Santa Fe Plug-In Hybrid fa il suo esordio in Italia con una storia lunga 20 anni ed una “spina” in più a caratterizzare il futuro del SUV di segmento D, elogiato in passato per il suo comfort e abitabilità.

Con un look più audace e distintivo Hyundai ha lavorato sul suo SUV big size proprio in termini di spazio donando più comfort e praticità rispetto al modello precedente. Il 7 posti della casa coreana ha ora un passo di 2,765 metri e una lunghezza complessiva di 4,785 metri.

Nuova Hyundai SANTA FE Plug-in Hybrid profilo posteriore

Il powertrain ibrido plug-in è lo stesso della sorella più piccola Tucson. Quindi un 1.6 turbo a benzina coadiuvato da un motore elettrico alimentato dalla batteria da 13,8 kWh (91 CV). Complessivamente, l’output è di 265 CV e 350 Nm di coppia distribuita attraverso la trazione integrale e il cambio automatico a 6 rapporti. Autonomia a zero emissioni di circa 60 km, velocità massima 187 Km/h, scatto da 0-100 in 9,1 secondi.

Tre le modalità di guida tra cui scegliere. Eco, Sport e Smart. Come suggeriscono i nomi dei programmi, in Eco la vettura ha un assetto più tranquillo e ottimizzato per contenere i consumi, in Sport è più reattiva ai vari comandi, mentre in posizione Smart la risposta dell’auto cambia in base alla pressione sull’acceleratore. E tre per il fuoristrada Sabbia, Fango e Neve, per adattare la risposta del SUV alle differenti situazioni di marcia.

Come sono gli interni della nuova Santa Fe

Nuova Hyundai SANTA FE Plug-in Hybrid interni

Tutto l’abitacolo è all’insegna del lusso e il piacere di stare a bordo è estremo. Un salottone in movimento. La parola d’ordine è senza dubbio comodità. Sedili funzionali, ergonomici, climatizzati (gli anteriori) e regolabili elettricamente. Bagagliaio enorme, con 634 litri di carico (2.041 con seconda fila abbattuta), e finiture di prima classe con materiali pregiati come le plastiche morbide al tatto e la pelle, che riveste quasi tutte le superfici, braccioli compresi.

E poi fanno da padroni il sistema d’infotainment con schermo touch da 10,25” e il quadro strumenti Cluster Supervision con superficie di 12,3”. Grafica chiara e stilosa e tantissime le opzioni utilizzabili. Grafica che cambia in corrispondenza della modalità di guida.

Nuova Hyundai SANTA FE Plug-in Hybrid cambio automatico a tastiera

Presente come per Tucson la consolle centrale con cambio automatico controllabile tramite i tasti P,D,R,N e presenti i comandi EV/PHEV per impostare le modalità di guida in solo elettrico (modalità in Eco) o ibrida o automatica.

Come si guida e quanto consuma Hyundai Santa Fe Plug-In Hybrid

Iniziamo a dire che con il caricatore di bordo da 7,4 kW ci vogliono meno di due ore per fare il pieno di elettricità da una colonnina pubblica, o da una wallbox e circa cinque ore dalla normale presa domestica.

A batteria 100% i km garantiti dalla Casa in solo elettrico sono 58. Non lo abbiamo però potuto verificare. E con pieno di carburante (serbatoio 47 litri) parliamo di oltre 800 Km di autonomia. Considerato che abbiamo realizzato un consumo medio durante la nostra prova lungo il lago di Annone (Oggiono) di 5 litri ogni 100 Km (sono 20 Km con un litro!) si possono superare addirittura i 900 Km di autonomia. Con un Suvvone da oltre 2,5 tonnellate. Non male!

Nuova Hyundai SANTA FE Plug-in Hybrid in strada

Ottimo lo spunto soprattutto in modalità sport e guida super rilassata. Santa Fe di fatto assorbe bene le asperità dell’asfalto consentendo un elevato comfort. Bisogna chiaramente rinunciare ad uno stile di andatura aggressiva. Soprattutto in curva. Il baricentro alto si sente e il rollio si avverte se si entra nei tornanti con grinta. Certo lo sterzo è piuttosto preciso, e molto comunicativo.

Santa Fe è una passista adatta a strade di grossa percorrenza ma si fa apprezzare anche in città. Ed in tal senso i numerosi sistemi di sicurezza alla guida fanno la differenza.

Su tutti all’interno del pacchetto Smartsense il Blind-Spot View Monitor (che visualizza l’angolo cieco direttamente sul cruscotto digitale), una vera chicca. E poi la frenata automatica d’emergenza con riconoscimento di pedoni e biciclette e il Junction Turning. Quest’ultimo frena l’auto nel caso in cui, durante una svolta a sinistra ad un incrocio, sia in arrivo un veicolo nella direzione opposta.

Lode all’impianto audio Krell presente su Santa Fe e lode al curatissimo il sistema di telecamere che dà una mano in manovra attraverso un’elevata risoluzione delle immagini.

Quanto costa la versione plug-in hybrid

I prezzi della versione plug-in verranno svelati a breve dalla Casa. Ma siamo sicuramente introno ad un listino di 60mila euro al netto di incentivi statali e vantaggi cliente Hyundai che possono abbattere questa cifra di circa 10mila euro.