Maserati MC20, un capolavoro di ingegneria e stile con 630 CV

Con una diretta streaming trasmessa da Modena in pieno “mood” Covid-19 la Maserati MC20 è stata presentata in anteprima mondiale attraverso diversi canali digitali. Un modello che permette a Maserati di tornare a recitare su un palcoscenico dove è sempre stata protagonista, quello delle super sportive che abbinano lusso e prestazioni.

La Maserati MC20 è un’auto dal design elegante ma molto sportivo. Il suo carattere e la sua personalità attirano davvero l’attenzione grazie alla purezza delle sue forme. L’aerodinamica ha avuto un ruolo fondamentale nello scolpire le forme di questa Maserati nata per correre. Il massiccio lavoro nella galleria del vento ha consentito il design di un’auto dalle linee più filanti, senza bisogno di uno spoiler mobile che ne avrebbe sminuito la forma.

Un progetto che unisce due mondi molto diversi. Il suo abbigliamento, la carrozzeria, rappresenta bellezza e purezza, e il telaio, la parte inferiore in fibra di carbonio, esprime tecnologia e prestazioni estreme. L’MC20 incarna un sottile equilibrio tra questi due estremi. La griglia anteriore è l’elemento di collegamento tra questi due mondi ed è piuttosto diversa dai modelli Maserati del passato. Combina una parte inferiore in fibra di carbonio con una parte superiore in tinta con la carrozzeria.

L’unica concessione a sorpresa sono le portiere “butterfly”. L’auto si vede in tutta la sua purezza di linea. La “porta a farfalla” consente un accesso molto più facile da e verso la cabina e mette in risalto anche l’abitacolo in fibra di carbonio, l’aerodinamica e la ruota anteriore completamente smascherata. 

Maserati MC20, una monoscocca polifunzionale

La monoscocca, in materiale composito, è un concentrato di tecnologia e prestazioni. Il design della monoscocca in fibra di carbonio è stato ottenuto grazie alla partnership tra Maserati e Dallara, entrambe leader nella progettazione e costruzione di auto da corsa sportive. E’ stata sviluppata fin dall’inizio per tutte e tre le tipologie di auto che verranno prodotte nei prossimi anni: la coupé, la cabriolet e la futura versione elettrica. L’architettura e la geometria della monoscocca sono le stesse per tutte e tre le versioni, ma differiscono per la distribuzione delle fibre e degli strati di carbonio.

Interni funzionali e volante sportivo

I comandi al posto di guida della Maserati MC20 sono essenziali, funzionali e razionali. L’intero focus è sul pilota e sul suo desiderio di prestazioni ottimali. Tutto è pensato per aiutarlo a ottenere il massimo dalla sua Maserati, senza distrarlo. Quindi le forme sono semplici, con pochissimi angoli acuti. I materiali scelti sono neri e il rivestimento è scuro, per evitare riflessi nel parabrezza. Tutto è strutturato proprio come l’abitacolo di un’auto da corsa, con funzionalità e visibilità fondamentali.

Il tunnel centrale è rivestito in fibra di carbonio e ospita solo gli interruttori assolutamente necessari, per mantenere la concentrazione sull’esperienza di guida e sostenere l’approccio di elegante minimalismo con cui sono stati disegnati gli interni dell’MC20. Il dettaglio più lussuoso è il selettore della modalità di guida. Ispirato a un orologio di lusso, il selettore della modalità di guida è meccanico e preciso, è realizzato con qualità selezionata, materiali pregiati e ha un tocco di blu scuro tipicamente Maserati. Evoca il lusso che abbraccia chiunque salga su un’auto del marchio del Tridente.

Il volante è stato sviluppato e progettato con il contributo di Andrea Bertolini, collaudatore della Maserati Corse ed ex Campione del Mondo sulla MC12. È stato scelto un volante spesso per massimizzare l’ergonomia e la “sensazione” sportiva. Vengono forniti solo i pulsanti e gli interruttori essenziali, inclusi i pulsanti Start e Launch Control. MC20 è la prima Maserati di nuova generazione ad avere il pulsante di accensione sul volante, altro simbolo del carattere estremamente sportivo di questa vettura. 

Il potente motore della MC20

In 4,67 metri di lunghezza, 1,22 di altezza e 1,96 di larghezza, è stato inserito appena dietro i sedili posteriore un inedito motore V6 bi-turbo, denominato Nettuno, che con 630 CV di potenza a 7.500 giri sfiora il record di potenza specifica per un’auto di produzione e può girare fino a 8.000 giri. Le prestazioni sono da vera supercar. Se la velocità massima di oltre 325 km/h è normale per un’auto del genere, l’accelerazione da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi è molto più interessante, così come quella da 0 a 200 km/h per cui bastano 8,8 secondi. Maserati MC20 inoltre dispone di cinque modalità di guida, selezionabili tramite il selettore al centro del tunnel: WET, GT, SPORT e CORSA. Ognuno è identificato dal proprio colore: verde BAGNATO; Blu GT; Rosso SPORT; Giallo CORSA; ESC OFF arancione.

Sistema multimediale di nuova generazione

La MC20 è completa del sistema multimediale di nuova generazione MIA (Maserati Intelligent Assistant). Il cuore di MIA è il potente sistema operativo Android Automotive, che offre una User Experience completamente nuova, innovativa e performante, con totale personalizzazione in base alle preferenze di utilizzo del guidatore. MIA ha due schermi all’interno dell’auto, il quadro strumenti digitale e il display centrale.  Il cluster da 10,25 pollici è completamente digitale con display TFT (Thin Film Transistor). Il display centrale, anch’esso da 10,25 pollici, ha una Risoluzione HD di 1920×720 e funzioni touch tipiche dei dispositivi personali smart screen. Prezzo di questo gioiello. Si parla di una forbice tra i 200 e i 300mila euro.