Suzuki Vitara Hybrid 4WD Allgrip: alta efficienza a trazione integrale

Uno dei segmenti in maggior crescita nel panorama automotive è quello dei B-SUV e delle crossover compatte. Suzuki, forte nel 2019 nell’aver raggiunto ben il 9% di quota del mercato dell’ibrido in Italia, non poteva rimanere scoperta in quella fascia di mercato. La risposta della casa di Hamamatsu è arrivata con Suzuki Vitara Hybrid, pronta a raggiungere nuovi ambiziosi traguardi, allargando il bacino dei potenziali clienti della gamma Hybrid, già composta da Suzuki Ignis, Swift e Baleno. Noi di Stylology abbiamo guidato la versione 1.4 Starview 4WD Allgrip nella colorazione argento New York metallizzato.

Suzuki Vitara Hybrid 4WD Allgrip, tanta personalità con un pieno di tecnologia

Una delle principali motivazioni di approvazione verso la Suzuki Vitara Hybrid sono le linearità muscolose impreziosite di dettagli unici come la mascherina con cinque listelli cromati e le luci posteriori a LED con effetto 3D. A sottolineare esternamente le innovazioni dal punto di vista tecnico, Suzuki Vitara Hybrid è equipaggiata da fari full LED dal disegno inedito, che danno un tocco grintoso e hi-tech alla linea, grazie anche a un profilo azzurro all’interno del gruppo ottico.

Compatta ed efficiente

Suzuki Vitara Hybrid grazie al motore 1.4 Boosterjet (omologato Euro 6) offre il massimo delle prestazioni con un turbo ottimizzato per garantire un elevato valore di coppia già a bassi regimi. Il sistema Suzuki Hybrid è progettato per contenere i consumi nelle più comuni situazioni di guida e vede il motore elettrico supportare quello termico fornendo una coppia supplementare ogni volta che rileva la richiesta di uno spunto brillante da parte del conducente. La loro combinazione assicura risultati straordinari in termini di guidabilità e di efficienza.

La tecnologia Suzuki Hybrid è costituita da un motore elettrico da 48V che svolge anche le funzioni di alternatore e motorino di avviamento, una batteria agli ioni di litio e un convertitore 48-12V. L’intero sistema è caratterizzato da un peso di soli 45 kg ed è particolarmente compatto, con tutti gli elementi integrati direttamente nel blocco motore termico o posizionati al di sotto dei sedili anteriori, in modo da garantire spazi invariati per passeggeri e bagagli.

Questo propulsore ibrido garantisce secondo la Casa una riduzione dei consumi fino al 25% sul ciclo urbano e un -20% sul ciclo combinato. Anche nel ciclo extraur­bano, terreno di prova tipicamente meno vantaggioso per i più pesanti sistemi full-Hybrid, Suzuki Vitara Hybrid ottiene una riduzione dei consumi del 16%, grazie al peso particolarmente contenuto della sua tecnologia ibrida.

Quattro modalità di guida con la tecnologia 4×4 ALLGRIP

La versione dai noi provata vantava la tecnologia 4×4 ALLGRIP con quattro modalità di guida selezionabili dal conducente, che consentono di affrontare ogni terreno e situazione. In particolare la funzione Feedforward fa giovare di una strategia predittiva che, in base al comportamento della vettura ed ai parametri di guida (acceleratore, sterzo, velocità) è in grado di preve­ dere la possibilità di slittamenti nel prosieguo delle guida.

In questa circostanza il sistema 4×4 ALLGRIP trasmette maggiore coppia alle ruote posteriori prima che si verifichi la per­ dita di aderenza. Ogni Suzuki Vitara Hybrid con sistema ALLGRIP è dotata di serie anche del sistema Hill De­scent Control che regola automaticamente la velocità quando si affrontano discese parti­colarmente ripide in fuoristrada.

Le modalità di guida da utilizzare sono: Auto, la quale assegna una priorità al risparmio di carburante in condizioni di guida nor­ mali. Il sistema utilizza due ruote motrici per impostazione predefinita, passando alla tra­ zione integrale nel caso si rilevino perdite di aderenza. Sport, ottimale per le strade più tortuose. Il sistema ALLGRIP sfrutta al mas­simo le quattro ruote motrici secondo l’input dell’acceleratore. A bassa velocità ed ai regimi motore intermedi, il sistema varia le caratteristiche di risposta dell’acceleratore (coppia motrice) per ottimizzare le performance del propulsore e le prestazioni in curva. Snow, ottimale per le superfici sdrucciolevoli, innevate, sterrate e altro. Il si­stema ALLGRIP  utilizza quattro ruote motrici come impostazione predefinita, ottimizzando il controllo della trazione in base agli input dello sterzo e dell’acceleratore, così da aumen­tare il grip e la stabilità sulle superfici a basso attrito. Lock, utile ad esempio per districare l’auto dalla neve, dal fango o dalla sab­bia. Prevede uno slittamento limitato dei differenziali, trasferendo la coppia motrice ai soli pneumatici in presa. In combinazione con il TCS (traction contrai system) consente una eccellente motricità anche su fondi a scarsa aderenza.

Qualche dettaglio su Vitara Hybrid

La capacità del bagagliaio è leggermente limitata a soli 375 litri ma per un SUV di dimensione compatte (418 cm) è più che apprezzabile. Agile in città il 1.4 ibrido “leggero” è davvero vivace (130 CV raggiunge 190 Km/h di velocità massima) e aiuta decisamente il portafoglio (confermiamo i 5 litri ogni 100 Km dichiarati dalla casa). Nell’allestimento Starview abbiamo potuto godere del tettuccio apribile, oltre che della presenza della frenata automatica e dei sensori di parcheggio posteriori, oltre che del citato controllo della velocità in discesa. Parliamo del modello top di gamma della Vitara ibrida. Il listino è di 29.400 euro (senza ecoincentivi e promozioni).