Sostenibilità e condivisione. Sono queste le parole chiave con cui il mondo della mobilità sta cercando di stringere un rapporto sempre più serrato. I mezzi di trasporto del presente e del futuro dovranno salvaguardare l’ambiente, essere utilizzati in modo più efficiente e stravolgere del tutto i concetti di proprietà della vettura e di economia, puntando su quella di tipo circolare. Coerente con questa voglia di cambiamento, la crescita esponenziale del car sharing, dove troviamo Enjoy, una delle iniziative Eni volta a promuovere soluzioni tecnologiche innovative che si basano su economia circolare e sostenibilità.

Car Sharing in costante crescita

Io sono da sempre un grande fruitore del car sharing. Abito a Vimodrone e mi muovo in auto fino ai confini della città di Milano. Poi preferisco sfruttare il car sharing che mi permette una fruizione più semplice, data la facilità di posteggio (puoi sfruttare linee blu e gialle) e l’ingresso in Area C gratuito. Certo, Milano ha una rete di servizi pubblici molto organizzata, ma il mio lavoro mi porta ad avere con me il portatile, la reflex e altri device. Per questo motivo preferisco utilizzare un’auto che mi permette di portare con me tutto quello che mi serve per le mie produzioni video e foto.

Enjoy in molte città italiane

L’espansione di Enjoy rende l’idea del fenomeno: nato nel 2013, il servizio di vehicle sharing di Eni è gradualmente approdato nelle principali città italiane (attualmente lo si trova a Milano, Roma, Torino, Firenze, Bologna e Catania). E oggi Enjoy non si limita soltanto al car sharing ma ha esteso il servizio ai veicoli commerciali, lanciando Enjoy Cargo.

Enjoy e la mobilità sostenibile

Per capire come il car sharing possa rivoluzionare il concetto di utilizzo della vettura, favorendo la mobilità sostenibile, basta guardare al funzionamento di Enjoy: attraverso l’app dedicata al servizio, è possibile trovare la vettura più vicina alla propria posizione, prenotarla e quindi utilizzarla, potendo contare sulle migliori tariffe attualmente esistenti. Utilizzare Enjoy significa anche muoversi in città, in piena libertà, parcheggiando la vettura sulle strisce blu gratuitamente, potendo sostare nelle aree per residenti e, con alcune limitazioni, potendo entrare anche nelle zone a traffico limitato, senza alcun costo aggiuntivo. In ultimo, ma non meno importante: in tutte le città in cui è presente il servizio di car sharing Enjoy, si può fare il pieno ai veicoli nelle Eni Station convenzionate, ricevendo per questo un voucher da 5 euro per i propri noleggi.

Enjoy Cargo

Dal mese di marzo 2018 Enjoy Cargo è andato ad affiancarsi al servizio di car sharing per privati, in modo tale da estendere la gamma di possibilità disponibili. Attualmente presente in via sperimentale nelle città di Milano, Torino e Roma, Enjoy Cargo mette a disposizione veicoli commerciali – 50 Fiat Doblò Cargo rossi – per il trasporto condiviso di oggetti ingombranti, mobili, elettrodomestici o materiali da lavoro.
Gli utenti che già utilizzano o utilizzeranno il servizio di car sharing di Enjoy hanno da subito accesso anche a Enjoy Cargo. Quest’ultimo prevede una tariffa fissa di 25 euro con pre-addebito, valida per coprire le prime due ore di utilizzo. Superate le due ore iniziali, il costo al minuto sarà di 0,25€/cent, ossia la medesima tariffa prevista per le auto. Gratuiti anche i primi 50 km percorsi con Enjoy Cargo, al superamento dei quali si applicherà la tariffa di 0,25€/cent a chilometro. Chi desidera servirsi del mezzo per tutto il giorno, pagherà invece una tariffa di 80 euro.

Fiat Doblò Car di Enjoy Cargo

Utilizzare i Fiat Doblò Car di Enjoy Cargo assicura anche in questo caso la massima libertà, anche se resta l’obbligo di rilasciare i mezzi all’interno dell’area di copertura al termine dell’utilizzo. Per i veicoli bi-fuel, inoltre, è previsto il divieto di parcheggio e sosta nelle strutture sotterranee (nell’app tali veicoli sono riconoscibili attraverso i bordi blu che li delineano).
Scopo dell’utilizzo a parte, il funzionamento di Enjoy Cargo è del tutto simile a quello del car sharing, soprattutto per quanto riguarda l’utilizzo dell’app e la possibilità di ottenere subito un voucher da 5 euro in caso di rifornimento presso le Eni Station abilitate.

In collaborazione con Eni