Peugeot: quando nacque il Leoncino francese

Peugeot Logo 2010
La storia di Peugeot, grande casa automobilistica francese. Tutto cominciò con la produzione di oggetti completamente diversi.

Le auto e la storia. Oggi parliamo di Peugeot: ha una storia legata all’omonima famiglia francese, che all’inizio del XIX secolo iniziò la propria scalata industriale costituendo una società specializzata nella trasformazione del cotone. Poco tempo dopo i fratelli Jean-Pierre jr. e Jean Frédéric Peugeot diedero inizio alla lavorazione dell’acciaio, presso il vecchio mulino di Sous-Cratet (attuale Hérimoncuort).

Peugeot

Negli anni seguenti, la qualità dei prodotti e il progressivo aumento della domanda trasformarono la piccola fabbrica in una vera e propria azienda, che a metà dell’800 produceva di tutto (orologi, molle, accessori, etcc) e contava su vari stabilimenti, aperti appositamente nella Francia orientale. Nel 1881 la società francese iniziò a fabbricare biciclette, le prime autovetture prodotte (dotate di 4 marce e 2 cavalli) risalgono invece al 1890.

Peugeot e-Legend Concept: il futuro è già tra noi

La Storia di Peugeot

Nel 1897, Armand Peugeot costituì l’azienda che oggi conosciamo, sotto il nome di Société Anonyme des Automobiles Peugeot; suo fratello Eugéne continuò invece a produrre utensili e biciclette, incoraggiato dallo scarso rendimento economico e incerto futuro delle automobili.

Nel 1905 la famiglia lanciò sul mercato la Peugeot Bébé: una vettura considerata economica rispetto alle produzioni dell’epoca, progettata con l’aiuto di Ettore Bugatti e soprannominata così, per via delle sue dimensioni ridotte.

Durante la prima guerra mondiale (nonostante la conversione a fini bellici) la società francese fu in grado di realizzare anche vetture da corsa e nel 1929, fabbricò la storica 201: cavallo di battaglia della Peugeot, che permise ai francesi di superare indenni la grande crisi economica.

Nasce la Società Peugeot

La divisione automobili entrò a far parte dell’azienda di famiglia grazie al contributo di Armand Peugeot, che ha successivamente riunito la “Lion-Peugeot” di Eugéne e dei suoi figli, in un’unica grande “Societé Anonyme des Automobiles et Cycles Peugeot”.

Durante gli anni 20, l’azienda venne suddivisa in “Automobiles Peugeot” e “Cycles Peugeot”. Nel 1965, la divisione automobili fu rinominata “Peugeot Societé Anonyme” e successivamente “PSA Peugeot Citroën”, dopo l’acquisizione dell’altra casa automobilistica francese, sull’orlo del fallimento nei primi anni 70. Il gruppo rilevò poi gli stabilimenti Chrysler in Europa e i marchi Simca e Talbot entrarono a far parte della holding.

Negli ultimi anni, la famiglia Peugeot ha rinunciato ad una significativa parte del capitale, ma è stata comunque in grado di mantenere il 45% dei diritti di voti.

Peugeot e lo Sport

Nel corso della propria storia, la casa automobilistica francese ha partecipato a numerosi tornei ed eventi sportivi, guadagnando fama e un enorme successo in ambito internazionale, in competizioni come la Parigi-Dakar e il Campionato del Mondo di rally. (qui tutte le news sul Leone francese)

(Photo by sito ufficiale Peugeot)

SCOPRIAMO INSIEME PEUGEOT 5008: lo speciale Stylology.it.

Post correlati

Peugeot 408 ibrida plug-in o a benzina

Peugeot 408: il SUV Coupé nato per rompere gli schemi

Con l’arrivo di nuova Peugeot 408 la Casa del Leone compie un passo altamente strategico nel mercato delle cosiddette vetture compatte del segmento C. E dove Peugeot ha già un offerta ben completa , grazie al successo dei SUV 3008 e 5008 e delle tre generazioni di 308 e 308 SW, l’ultima delle quali è

Leggi tutto
Peugeot-9X8-hypercar-vista-alta

Peugeot 9×8, design dirompente con una morfologia unica

Nell’estate del 2021 Peugeot ha svelato la sua hypercar Peugeot 9×8. Mossa da powertrain ibrido e dotata di trazione integrale questa originale auto da corsa prenderà parte alle gare nel Campionato del Mondo FIA Endurance (WEC) nel 2022. Succede in questa disciplina alle Peugeot 905 e Peugeot 908, vincitrici della 24 Ore di Le Mans

Leggi tutto