Smartwatch migliori: ecco i 6 da comprare

Quali sono gli smartwatch migliori? Gli smartwatch hanno meno di dieci anni di vita. Tutto di fatto è cominciato nel 2014, con la prima versione di un innovativo orologio tecnologico che ormai è diventato un must in tutto il modo. Accolto con qualche diffidenza, l’Apple Watch ha di fatto aperto un nuovo mercato di cui stanno approfittando ancora oggi tutte le altre aziende con i loro prodotti.

Smartwatch migliori

Se all’inizio ce n’era uno solo, ora l’offerta è davvero vasta e ci sono smartwatch per tutte le tasche, con conseguenti differenze. Ma ora tutti si possono permettere un oggetto che abbina passato e futuro, in un presente in cui essere sempre connestti. Ecco quindi i 7 migliori smartwatch sul mercato.

Apple Watch Series 6

Partiamo con l’Apple Watch Series 6, ovviamente evolutosi e non poco dalla sua nascita fino a questa sesta generazione. Intanto è sempre più indipendente dallo smartphone a cui abbinarlo. Con il modello GPS + Cellular telefoni, mandi messaggi e trovi indicazioni stradali, tutto senza telefono. Tecnicamente, il display Retina always-on è 2,5 volte più luminoso alla luce del giorno, anche quando tieni abbassato il polso e il chip S6 SiP è fino al 20% più veloce rispetto al chip dei modelli Series 5. Il tutto per poco più di 500 euro.

Garmin Fenix 6

Proseguiamo con il Garmin Fenix 6, il top di gamma di un altro brand conosciutissimo. Il suo Schermo a colori da 1, 2′ HD non ti lascia praticamente mai, vista l’autonomia garantita di 25 ore con Gps più cardio. Compatibile con iPhone e smartphone Android, costa 400 euro.

Fitbit Sense

Chi vuole o può spendere un po’ meno, può contare su un prodotto comunque di qualità come Fitbit Sense. Grazie all’app EDA Scan rileva l’attività elettrodermica dal polso, mentre grazie all’app ECG compatibile al polso, puoi monitorare il cuore per potenziali segnali di fibrillazione atriale. Registra la tua temperatura corporea ogni notte per mostrarti come varia rispetto al tuo valore medio, così puoi tracciare le tendenze nel tempo.

Samsung Galaxy Watch Active2

Samsung risponde invece ad Apple con Samsung Galaxy Watch Active2. Si tratta di uno smartwatch con cassa in alluminio e cinturino sportivo, che vanta un design minimale un display grande, cornice sottile e ghiera digitale touch. Puoi controllare in remoto l’app fotocamera e il visualizzatore di immagini dello smartphone associato e consente anche di accedere automaticamente a Spotify con il tuo account Samsung e di trasmettere musica in streaming senza interruzioni da dove avevi interrotto.

HUAWEI Watch GT 2

Non poteva mancare HUAWEI Watch GT 2. I cinesi con poco più di 100 euro possono mettere al polso di tutti uno smartwatch sicuro e affidabile. Dà la possibilità di effettuare telefonate tramite Bluetooth durante la vita di tutti i giorni e con quindi modalità di sessioni di allenamneto è un personal trainer sempre a tua disposizione. E’ dotato anche di un doppio sistema di geolocalizzazione (GPS, GLONASS) in grado di rilevare un numero maggiore di satelliti e incrementare così la precisione della geolocalizzazione.

Amazfit Bip S

Ultimo ma non ultimo, Amazfit Bip S è il più economico smartwatch sul mercato (meno di 50 euro). Resistente all’acqua fino a 5 ATM e alla luce, ha uno schermo sempre attivo grazie ad un display sempre riflettente a colori da 1,28 “” con vetro temperato Corning Gorilla 3 e un corpo ultraleggero e sottile.

Post correlati