Una minicar superlusso per la città, si chiama Leia Gabriel LUV

Un nome ispirato ai figli. Quelli dell’imprenditore polacco di origine israeliana Eyal Avramovich. Leia Gabriel LUV. Dove LUV sta per Luxury Urban Vehicle. Ovvero. Un veicolo urbano di lusso. Una piccola Bentley da città. E la Leia Gabriel LUV è proprio questo. Una minicar superlusso. Se all’uomo della strada questo può sembrare un paradosso, a Eyal Avramovich è parsa invece una straordinaria opportunità. Ribaltare la logica consolidata per creare un bisogno che ancora non c’è. Il più piccolo veicolo elettrico di lusso al mondo.

Come sarà la minicar superlusso

La minicar superlusso elettrica non ha ancora dettagli tecnici divulgati. Si sa che sarà larga 90 cm, e avrà una configurazione a due posti con un passeggero situato dietro il conducente e sarà alimentata da un sistema quad con una velocità massima di 160 km/h. L’accelerazione da 0-100 km/h, invece, dovrebbe avvenire in soli 4 secondi.

interni della Leia Gabriel LUV

Leia Gabriel LUV sarà esclusiva non solo nel design e nelle finiture ma anche nella tecnologia, nella dinamica e nella facilità di guida (è prevista come obiettivo finale la guida autonoma). Si baserà su una piattaforma proprietaria e sarà rifinita con pelle trapuntata, legno e display digitali. Sulle soluzioni tecniche è attualmente al lavoro un team di 10 ingegneri in Polonia. L’auto sarà poi realizzata in Cina.

Volante della Leia Gabriel LUV

Si parla anche di un veicolo basculante. Ovvero in grado di inclinarsi come una moto per contrastare la forza centrifuga in curva. L’inclinazione sarà regolata da un sofisticato software in grado di reagire istantaneamente ai parametri di velocità, terreno e raggio di curva. 

Le prime immagini rivelano un design dall’aspetto premium con lati alti. Il veicolo sarà personalizzabile al 100% per il cliente. Sarà inizialmente commercializzato in Corea del Su e in Giappone, ma il passo successivo sarà l’Europa. In arrivo nel 2022? E a che prezzo? “Quello che posso dire – afferma Avramovic – è che metterò tutte le caratteristiche che voglio in questa macchina. Deve dare la sensazione al guidatore che non si senta niente di meno che su una Bentley. Qualunque sia il costo per noi e il prezzo per il cliente, lo faremo“. Direi più chiaro di così…