Calvin Klein

Il 19 novembre 1942 a New York nasce Calvin Richard Klein, che nel 1968 fonderà la sua compagnia, la Calvin Klein Inc., che commercializza in abbigliamento. Calvin Klein è figlio di genitori ungheresi ebrei, frequenta la prestigiosa New York’s Fashion Institute of Technology, ma non ottiene la laurea. Solo nel 2003 gli verrà infatti consegnato un dottorato ad honorem.

Calvin Klein: la sua storia

Già nel 1962, però, a 20 anni Calvin Klein fa praticantato e, per cinque anni, realizza vestiti per alcune boutique della Grande Mela. Fa l’assistente designer di Dan Millstein per due anni. Successivamente, come detto, fonderà una compagnia sua, insieme a un amico di infanzia.

Insieme a Robert Denning e Ralph Lauren, è il simbolo degli stilisti per gli immigrati ebrei del Bronx. Per diventare celebre sulla scena di New York, ha bisogno dell’ala protettiva di Baron de Ginzburg. La sua fama precede il lancio della sua prima linea di jeans.

L’ispirazione

In un’intervista rilasciata a Bianca Jagger per Interview Magazin, Klein racconterà quanto Baron sia stato ispirazione per lui. E quanta fortuna abbia avuto nel conoscere un personaggio di tale spessore. Nella vita privata, Calvin Klein è dichiaratamente bisessuale. Nel 1964 ha sposato Jayne Centre, da cui ha avuto la figlia Marci.

Nel 1974 c’è stato il divorzio. Nel 1987 nuovo matrimonio con Kelly Rector, dipendente della Calvin Klein Inc. Anche in questo caso, però, c’è stato il divorzio, consumato nel 2006. Più recentemente, lo stilista americano ha avuto una storia d’amore con il modello della sua compagnia, Nick Gruber. La relazione è terminata nel 2013.

La Calvin Klein Inc., spesso abbreviata in CK, è oggi un marchio d’alta moda americano nell’abbigliamento, nei profumi, negli orologi e negli accessori. La sede principale è a Midtown Manhattan, New York City. Segno distintivo dell’azienda sono le campagne pubblicitarie spesso controverse. Nel corso degli anni hanno sempre avuto molto impatto, riuscendo a lanciare rapidamente la carriera dei vari testimonia (Brooke Shields, Kate Moss, Eva Mendes).

I GIGANTI:
Valentino: icona fashion tra eleganza e stile.

Giorgio Armani: fenomenologia del Re della Moda.