Secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità, il 7-10% dei bambini e adolescenti è esposto al rischio di una malattia psichiatrica. Si stima che uno su cinque soffra di almeno un problema psicologico che sfocia in vere e proprie patologie quali depressione, attacchi di panico, autolesionismo e aggressività. Tutti disturbi che possono portare anche al rischio di tentativi di suicidio che in Italia è stimata essere la seconda causa di morte tra i giovani.

Secondo l’Osservatorio Nazionale Adolescenza, infatti, i tentativi di suicidio da parte dei teenager in due anni (dal 2015 al 2017) sono quasi raddoppiati: si è passati dal 3,3% al 5,9%, ovvero 6 su 100 di età tra i 14 e i 19 anni hanno provato a togliersi la vita.

I trattamenti e sostegni adeguati per le famiglie e per i giovani, in una fase così delicata della loro crescita, sono spesso un vero e proprio miraggio in Italia, a causa delle scarse risorse messe a disposizione dai Servizi di Salute Mentale per gli Adolescenti (SSMA), che non riescono a soddisfare le esigenze e le richieste dei giovani (OMS, 2005).

La comunità, dunque, gioca un ruolo determinante per la tutela e la promozione della salute mentale degli adolescenti, nel riconoscere l’eventuale disturbo e nell’attivarsi in maniera differenziata attraverso un approccio olistico e multidisciplinare che tenga conto della persona nella sua interezza.

Proprio in tale direzione si pone Flyin Hearts Onlus che dal 2015, in collaborazione con l’Ospedale Villa Santa Giuliana di Verona, organizza percorsi integrativi (rispetto al trattamento terapeutico seguito dai singoli ragazzi), utilizzando la Wind Therapy e lo sport effettuato in mare come terapia innovativa per la riabilitazione di adolescenti con disagi psico-comportamentali e per la prevenzione al suicidio. Proprio la Wind Therapy è, in questo periodo, oggetto di studio da parte dell’unità di psicologia dell’Università di Bologna, con l’obiettivo non solo di raccogliere analiticamente i dati del miglioramento riscontrato nei pazienti, ma anche di inserirla nell’ambito della medicina personalizzata, dimostrandone i significativi benefici.

“CUORI VOLANTI” è l’iniziativa nata per supportare i Camp di quest’anno: si tratta di un’asta online – dal 18 al 24 giugno – in cui noti DJ e celebrities del mondo dello spettacolo come Fabiola Casà, Marco Militello, Daniele Battaglia, Federico Gardenghi, Francesco Facchinetti, Saturnino, Aurora Ramazzotti, Giorgio Pasotti, Anna Safroncik, Federica Pellegrini, Fiammetta Cicogna, metteranno in vendita maglie da kitesurf da loro autografate e accompagnate da un’esperienza unica in loro compagnia, sulla nota piattaforma CharityStars.

Interamente devoluto in beneficenza, il ricavato raccolto da quest’asta benefica supporterà i camp di Wind Therapy che si svolgeranno quest’estate a Porto Pollo (Sardegna), in collaborazione con FH Academy.

L’attività principale che i ragazzi effettueranno durante questi speciali camp ed il vero e proprio fulcro della Wind Therapy è il kitesurf, una disciplina che grazie alla propria componente emotiva ed adrenalinica aiuta i ragazzi, sempre accompagnati e supportati da dottori specializzati, a provare emozioni forti e a riappropriarsi della fiducia nelle loro capacità. In breve tempo i ragazzi vengono aiutati a ritrovare se stessi attraverso la riscoperta del loro potenziale, la sperimentazione di un cambiamento psicologico e la riattivazione dei loro progetti di vita.