BMW X2

Un #LikeGigante in piazza XXV Aprile a Milano. I social ne hanno parlato per una giornata intera, prima di scoprire cosa nascondeva. Sembrava una una celebrazione dell’era digitale e delle grandi opere scultoree che adornano la città meneghina.

Un #LikeGigante in Piazza XXV Aprile a Milano

Posizionata proprio a ridosso della Porta Garibaldi, questa mano gigante con il pollice alzato, lanciava un messaggio di consenso. I passanti e tantissimi utenti internet si sono interrogati per ore: Che cosa sta approvando? Chi è l’autore? Non a caso l’hashtag #LikeGigante è entrato in tendenza su Twitter, mentre su Facebook e Instagram erano già tantissime le foto postate.

L’importante è avere like?

Ha fatto discutere la scritta sulla scultura: “l’importante nella vita è avere like”. Un’affermazione provocatoria che ci ha fatto riflettere a lungo prima di scoprire il mistero celato. Alle 15.00 di domenica 25 marzo la scultura è stata distrutta.

Rompi gli schemi

All’interno nascondeva la nuova BMW X2, presentata con un claim chiaro: “Rompi gli schemi”. Un invito a pensare con la nostra testa, a non seguire le mode, a credere in noi stessi.

Ma andiamo a conoscere meglio questa nuova vettura, che entra di diritto tra le più belle del momento.

Nuova BMW X2

La BMW X2. E’ un SUV? In realtà non proprio, a Monaco lo definiscono SAV, Sport Activity Coupé. Ma possiamo tranquillamente definirlo un crossover. (qui tutte le info sul sito ufficiale)

Al di là delle etichette, questa vettura va a riempire uno spazio non solo nominale. Il settore dei veicoli rialzati compatti sta vivendo un vero boom, tutti li vogliono, tutti li costruiscono e tutti li comprano. Tuttavia ciò non è sufficiente a distinguersi. Qualsiasi veicolo porti lo stemma della doppia elica deve avere qualcosa di speciale, soprattutto un’anima sportiva.

Elegante e Sportiva

Il target dichiarato per la BMW X2 è quello dei giovani; persone che desiderano distinguersi nei propri spostamenti urbani. Allora il design in questo caso diventa particolarmente importante. La vettura deriva dalla X1 ma il suo look è sportiveggiante e cittadino.

L’altezza da terra non cambia (182 mm) ma le dimensioni sono leggermente più compatte (lunghezza di 4.360 mm) e le proporzioni regalano un’impressione maggiormente dinamica (altezza 1.526 mm, larghezza con specchietti 2.098 mm). Ovunque osserviamo quest’auto, ci accorgiamo che si tratta di una BMW in tutto e per tutto, perché è grintosa da ogni lato.

All’anteriore i fari “cattivi” infondono una marcata decisione, la calandra a doppio rene particolarmente larga e sottile ne aumenta il carattere. Il profilo esprime l’idea di rapidità, quasi un felino pronto a balzare sulla preda. Anche la coda regala l’impressione di una certa “muscolatura”. In BMW sottolineano che i disegnatori si sono ispirati alle loro coupé classiche come 2000 CS e 3.0 CSL, in particolare per il dettaglio dello stemma sul montante posteriore.

Gli interni

Brio e dinamismo sono in primo piano anche negli interni. Pannelli in nero lucido, plancia esclusiva, rivestimenti in misto tessuto Micro Hexagon – Alcantara Anthracite con cucitura gialla a contrasto oppure in pelle Dakota Magma Red con cuciture grigie e struttura traforata; poi la versatilità che ci si aspetta da questi veicoli, quindi ampi vani portaoggetti e sedili posteriori frazionabili per la massima praticità nel trasporto; anche il bagagliaio con volume da 470 a 1.355 litri non è cosa da poco data la lunghezza così contenuta.

Tecnologia

E’ di rigore in un’auto per giovani una robusta dotazione di connettività. Oltre al navigatore a centro plancia (in una valida posizione ergonomica, alla stessa altezza del cruscotto) su display da 8,8 pollici, troviamo comandi touch e vocali, oltre ai servizi BMW Connected basati sulla Open Mobility Cloud: dal mirroring degli smartphone Apple CarPlay all’assistenza in remoto, passando dal servizio concierge.

gallery wordpress plugin

Importante l’applicazione BMW Connected+ che permette di condividere con l’auto anche i propri calendari, nonché navigazione a piedi verso il veicolo parcheggiato, quindi la sua localizzazione e apertura o chiusura porte. E tanto altro ancora. Per quanto riguarda l’assistenza alla guida, oltre ai sistemi più noti e comuni, segnaliamo il parcheggio completamente automatico.

Non dobbiamo però dimenticare mai che chi sceglie una BMW generalmente ama guidare. Negli allestimenti M Sport ed M Sport X ci sono le omonime sospensioni, dall’assetto più rigido e basso. Inoltre l’optional Dynamic Damper Control permette una regolazione ancora più precisa, secondo i gusti del guidatore.

Motori

Il pacchetto motorizzazioni/trasmissioni si divide in due fasce: propulsori a tre cilindri 1.5 con trazione anteriore oppure quattro cilindri 2.0 e trazione integrale xDrive. Si può scegliere sempre il cambio manuale a sei rapporti oppure l’automatico Steptronic a 7 (sul tre cilindri) od 8 rapporti. Il motore a tre cilindri a benzina (modello sDrive18i) ha una potenza di 140 cavalli. Il quattro cilindri è solo diesel, da 150, 190 e 231 cavalli. La BMW X2 è nei concessionari italiani. I prezzi di listino chiavi in mano variano da 33.500 a 53.500 euro.

In collaborazione con BMW Italia