Calciatori Brutti

Se hai passione non puoi fallire. E’ questo il caso di Calciatori Brutti, una delle fanpage di maggior successo nel panorama Facebook nostrano. Si parla di calcio e lo si fa in modo irriverente, con un taglio young e provocatorio. La cosa funziona? I numeri dicono 1 milione e 200mila fan. Direi che funziona.

Grazie agli amici di Hyundai Italia ho avuto modo di incontrare chi si “nasconde” dietro questa fanpage che macina quotidianamente share e like. Sono tre ragazzi giovanissimi: i fondatori Daniele Roselli e Enrico Modica, entrambi di 24 anni, con il 28enne Samuele Maffizzoli che si è affiancato qualche tempo dopo.

Il loro segreto è semplice: si divertono, amano quello che fanno e per questo motivo conquistano le persone. L’ho scritto in apertura del post: se hai passione non puoi fallire.

Qui la video-intervista con Daniele Roselli, che ci racconta la storia di Calciatori Brutti e la #MacchinataIgnorante: un viaggio di 1.400 km per raggiungere Leicester e festeggiare la squadra di mister Ranieri, campione della Premier League.

La #MacchinataIgnorante di Calciatori Brutti

I numeri: 14 ore, oltre 1.400 km per un viaggio indimenticabile che vede una Hyundai i40 1.7 CRDI – insieme a 5 bus e altre 500 macchine di tifosi – in testa alla trasferta di calcio più romantica di sempre.  Tutto per festeggiare la vittoria del Leicester nella Premier League britannica.

La collaborazione tra Hyundai Italia e Calciatori Brutti continua all’interno del progetto DriveToEuro con numerosi contenuti realizzati per raccontare in maniera ironica e irriverente sui social network il percorso verso Euro2016, di cui Hyundai è sponsor.

Calciatori Brutti con Hyundai Italia

Calciatori Brutti con Hyundai Italia per la #MacchinataIgnorante

Hyundai Motor Company
Fondata nel 1967, Hyundai Motor Company fa capo a Hyundai Motor Group, che dal 2009 si è inserito stabilmente fra i 5 più grandi Costruttori mondiali. Nel 2015 il Gruppo ha superato gli 8 milioni di esemplari prodotti (di cui 4,96 milioni con marchio Hyundai), con un +5% rispetto al 2014. Attivo in 190 Paesi con oltre 48 filiali dirette, Hyundai Motor Group impiega oltre 95mila dipendenti e conta 34 stabilimenti in 10 diverse nazioni.