Oscar Pop Art

Sapete tutto della Notte degli Oscar? Vi siete mai chiesti quando e come è nato questo incredibile premio? L’idea di premiare con un riconoscimento i migliori talenti del cinema mondiale nacque nel 1927, in occasione della fondazione dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, un ente professionale adibita al sostegno e sviluppo dell’industria cinematografica statunitense. Il gruppo tuttavia, per potersi distinguere, aveva in mente qualcosa di diverso da conferire: Cecil Gibbons disegnò su una tovaglia la celebre statuetta con la spada, che fu realizzata poi dallo scultore George Stanley.

Ecco perché la statuetta si chiama Oscar

Academy Award of Merit era il nome ufficiale dell’opera: placcata in oro 24 carati e alta 35 centimetri , dal solo valore fisico di 295 dollari è senza dubbio ideata per prestigiosi nomi; sulla nascita del suo nomignolo circolano molte leggende, la meno fantasiosa narra che Margaret Herrick (impiegata dell’organizzazione) esclamò: “Assomiglia a mio zio Oscar!” riferendosi alla statuetta.

La prima cerimonia ufficiale venne organizzata nel 1929, in palio l’Oscar: come miglior film (Aurora, di Friedrich Wilhelm Murnau); al miglior attore (Emil Jannings, Crepuscolo di Gloria); alla miglior attrice (Janet Gaynor, Settimo cielo); al miglior regista per commedia (Lewis Milestone, Notte d’Arabia) e film drammatico (Frank Borzage, Settimo cielo); alla miglior sceneggiatura non originale (Benjamin Glazer, Settimo cielo); alla migliore fotografia (Charles Rosher e Karl Struss, Aurora); alla migliore scenografia (William Cameron Menzies, The Dove e Nella Tempesta) ed infine alle migliori didascalie (unicamente organizzato in quell’anno, andò a Joseph Farnham). Fu inoltre assegnato anche lo speciale Oscar onorario a Charlie Chaplin, Per la versatilità ed il genio nella recitazione, sceneggiatura, regia e produzione nel film “Il circo”.
Dal 1931 al 2011 la cerimonia annuale si arricchì con altri riconoscimenti, come ad esempio i famosissimi: Oscar al migliore attore e attrice non protagonista (dal 1936); Oscar al miglior film straniero ( dal 1947); Oscar ai migliori effetti speciali ( dal 1940); Oscar alla migliore colonna sonora ( dal 1935) e Oscar al miglior film d’animazione ( dal 2001).

Chi ha vinto di più

Walt Disney, con i suoi 22 Oscar per i propri lavori, 4 riconoscimenti alla carriera e 59 nomination totali è considerato il record man della cerimonia. Katharine Hepburn, con 4 Oscar su 12 nomination, si è affermata come miglior attrice protagonista di sempre. Billy Wilder è stato invece considerato il miglior regista del mondo, con 7 Oscar conquistati con Giorni Perduti per la regia e sceneggiatura non originale, L’appartamento per regia e sceneggiatura originale e non, Viale del tramonto per regia e una statuetta alla memoria Irving G. Thalberg.
Il film più premiato della storia è stato il colossal Ben-Hur (diretto da William Wyler) con 11 Oscar su 12 nomination.

L’Italia e gli Oscar

Tra i nostri registri più acclamati oltreoceano spiccano i leggendari Federico Fellini (5 Oscar, 4 per il miglior film straniero e 1 alla carriera) e Vittorio De Sica (4 Oscar per il miglior film straniero).

[Photo composite by Stylology.it]