Cerca
Close this search box.

Opel svela il futuro dell’auto con la rivoluzionaria concept car Opel Experimental

Opel Experimental

Opel ha recentemente presentato il suo audace concept, l’Opel Experimental, delineando il futuro del marchio nel panorama automobilistico. Questa concept car, ha debuttato all’IAA Mobility di Monaco di Baviera e incarna un design futuristico e sostenibile, evidenziando il percorso innovativo che Opel intende seguire nei prossimi anni.

Caratterizzata da un’estetica moderna e una struttura aerodinamica di spicco, la Opel Experimental si distingue per la sua silhouette accattivante e interni spaziosi, impreziositi da sedili leggeri e un avanzato head-up display. Il CEO di Opel, Florian Huettl, ha sottolineato l’importanza di questa concept car come simbolo della visione futura del marchio, nonché della sua storica capacità di innovazione.

Il Chief Designer Future Concepts di Opel, Florian Theis, ha enfatizzato che il design esterno dell’Opel Experimental non è solo un’espressione di estetica, ma rappresenta anche una funzionalità avanzata, con prestazioni aerodinamiche ottimizzate e un’esperienza utente immersiva all’interno. L’assenza di cromature e l’aggiunta di elementi illuminati e grafiche audaci sottolineano la personalità e la raffinatezza della vettura.

Opel Experimental, un crossover elettrico

Dal punto di vista tecnico, l’Opel Experimental è un crossover elettrico a batteria, basato su una piattaforma BEV di Stellantis all’avanguardia, con trazione integrale elettrica. L’esterno presenta uno stile audace e puro, con superfici pulite per massimizzare l’impatto visivo. Gli specchietti retrovisori tradizionali sono sostituiti da telecamere a 180 gradi, mentre i passaruota affilati evidenziano la forza del design.

La parte anteriore si distingue per il nuovo logo Opel Blitz illuminato, inserito nella Bussola Opel, che costituisce l’elemento centrale della filosofia di design del marchio. I fari ad ala e una piega centrale illuminata aggiungono un tocco distintivo. Analogamente, la parte posteriore presenta la Bussola formata dai fanali posteriori innovativi e da un vetro trasparente sofisticato, con la scritta Opel in evidenza.

C’è l’Opel Vizor 4D

La Opel Experimental integra anche la prossima generazione di Opel Vizor 4D, che comprende sensori avanzati, lidar, radar e sistemi di telecamere, contribuendo a una guida più sicura e intuitiva. Il design efficiente offre soluzioni aerodinamiche intelligenti, come flap aerodinamici e un diffusore posteriore che si adatta alle condizioni di guida.

L’interno spazioso della Opel Experimental beneficia di un approccio di “space detox”, con un volante ripiegabile grazie al sistema steer-by-wire che riduce il peso eliminando componenti meccanici. I sedili adattivi leggeri combinano resistenza e comfort, con tessuti in tecnologia mesh 3D.

In termini di tecnologia, l’Opel Experimental sfoggia il Tech Bridge e il Pure Pad, che offrono un’esperienza utente personalizzabile con proiezione aumentata, intelligenza artificiale e controllo vocale. I tessuti elettrocromici nell’abitacolo creano un’atmosfera accogliente e funzionale, aumentando la sicurezza con avvisi visivi in caso di veicoli nell’angolo cieco.

L’Opel Experimental non è solo un passo avanti nella visione del marchio Opel verso la mobilità sostenibile, ma rappresenta anche un richiamo emotivo all’innovazione, combinando design, tecnologia e sostenibilità in un unico pacchetto rivoluzionario.

Post correlati

40 anni opel corsa

Opel Corsa: una storia italiana lunga 40 anni

“Opel Corsa è la piccola della Opel” recitava la campagna pubblicitaria con cui quando, 40 anni fa, nell’Autunno 1982, la prima generazione di Opel Corsa fu lanciata il Italia, debuttando in un segmento di mercato che negli anni seguenti avrebbe avuto un ruolo primario. In realtà però tanto “piccola” quella prima Opel Corsa non doveva

Leggi tutto
Airbag di Opel full size

Airbag di Opel, il full-size compie 30 anni

L’airbag di Opel compie 30 anni. Era infatti il 1992 quando il brand tedesco proponeva un inedito airbag della capacità di 67 litri, ovvero circa il doppio di quella del contemporaneo Eurobag, che proprio per questo suo grande volume d’impatto era in grado di proteggere il guidatore anche in caso di collisioni laterali. In queste

Leggi tutto

Iscriviti alla Newsletter