Aston Martin V12 Speedster, supercar da sogno con un V12 da 700 CV

L’Aston Martin V12 Speedster ha fatto il suo debutto mondiale, con solo 88 esemplari di questo modello puristico in edizione limitata pronto per la strada. In attesa che il modello faccia il suo ingresso sul mercato entro il primo trimestre del 2021, la casa inglese ha rilasciato alcune fotografie dell’auto che finirà nei garage dei pochi fortunati. Un’auto pensata per i veri temerari della velocità, che vuole omaggiare le grandi sportive del passato marchiate Aston Martin. Una su tutte la leggendaria DBR1 vincitrice della 24 Ore di Le Mans e della 1000 km del Nürburgring.

La nuova Aston Martin V12 Speedster è un altro prodotto della celebrata divisione “Q by Aston Martin”, quella dedicata alle fantasie dei clienti più entusiasti ed esigenti e, in questo caso, ingegno e fantasia si sono esercitati in un settore particolarissimo, quello delle roadster di ispirazione classica, con motore anteriore e abitacolo aperto che vogliono recuperare con un look moderno lo spirito delle vecchie “barchette” da competizione.

Il motore dell’Aston Martin V12 Speedster è chiaramente un V12, twin turbo da 5,2 litri, in grado di sviluppare una potenza di circa 700 CV e 700 Nm. Il motore è abbinato a un cambio automatico posteriore ZF a 8 marce e garantisce un’ampia gamma di prestazioni, una risposta eccellente e gli effetti sonori emozionanti tipici di una V12. Che peraltro la Casa inglese ha autolimitato la velocità massima a 300 km/h.

Gli inglesi si sono decisi a produrla dopo il successo prima dello studio CC100 Speedster del 2013 e poi del concept di stile ispirato al cacciabombardiere F/A-18 Hornet che aveva scaldato il cuore e il portafoglio di un numero di clienti tale da giustificare lo sviluppo e la produzione del progetto. Attualmente il prototipo della V12 Speedster è nelle mani dei collaudatori per gli ultimi affinamenti. Prezzo circa 841mila euro.

Gli 88 automobilisti e collezionisti appassionati che riusciranno ad aggiudicarsi le chiavi di queste vetture – ha detto Andy Palmer, Presidente di Aston Martin Lagonda e CEO del Gruppo – avranno a disposizione un nuovo, iconico emblema della storia di Aston Martin“.