Grace Kelly

Il 12 novembre 1929 nasce Grace Kelly. Parlare di lei non significa parlare solo di un’attrice americana che ha recitato in film che sono rimasti nella storia della cinematografia mondiale ma significa parlare di un mito, di un’icona dello stile e dell’eleganza che non ha mai accennato a perdere la sua aura. Grace Kelly diva e icona come Marilyn Monroe, in modo diverso.

Grace Kelly: stregò Hitchcock

Nata a Filadelfia da famiglia borghese, Grace Kelly muove i primi passi nel mondo dello spettacolo lavorando come modella e in seguito dedicandosi al cinema. Il suo primo ruolo arriva quando ha 22 anni e in seguito recita in film quali Mezzogiorno di fuoco (del 1952, con Gary Cooper), Mogambo (del 1953) e nella serie di capolavori del maestro del brivido Alfred Hitchcock (Il delitto perfetto, La finestra sul cortile, Caccia al ladro).

È stato Hitchcock a coniare per lei il soprannome di Ghiaccio bollente ed è stato sempre il regista a favorire in qualche modo l’incontro tra Grace Kelly e il suo futuro marito, il principe Ranieri III di Monaco. Il set di Caccia al ladro, infatti, era proprio nel Principato di Monaco.

Il matrimonio e l’Oscar

Il 1955 è un anno importante per Grace Kelly: oltre a conoscere il marito vince l’Oscar come Migliore attrice protagonista per la pellicola La ragazza di campagna. A questo punto, però, arriva la decisione di ritirarsi dalle scene e di fare la mamma, la moglie e la principessa a tempo pieno.

Dal matrimonio con il Principe di Monaco nascono Caroline, Albert e Stéphanie. Quest’ultima era in auto con lei durante l’incidente stradale che il 14 settembre del 1982 ne causò la prematura tragica scomparsa. La principessa, che in quell’occasione non aveva un autista, era alla guida della vettura di cui perse il controllo, finendo in una scarpata. In seguito si ipotizzò che la principessa avrebbe potuto perdere il controllo dell’auto a causa di un malore.

[Photo free by Pixabay]