Ford Vignale Way

Pensate di dover acquistare un’auto e di aver bisogno di un servizio che vi accompagni nella scelta della vettura. Ford Vignale Way è tutto questo e anche di più, perché è la filosofia che sta alla base dell’Ovale Blu e che si pone l’obiettivo di offrire al proprio cliente un servizio del tutto personalizzato, che lo guiderà proprio nella scelta e nell’acquisto del suo modello Vignale, dedicandogli tutto il tempo necessario.

Ford Vignale Way

Ford Vignale Way

Ford Vignale Way

Presso la rete dei 360 FordStore in Europa, all’interno delle Vignale Lounge, è dunque possibile vivere l’esperienza personalizzata Vignale. In queste aree appositamente ricreate, il design è ispirato a quello dei modelli Ford Vignale e il cliente è seguito dal Vignale Relationship Manager, che lo guiderà attraverso un’esperienza personalizzata in base alle esigenze individuali di tempo e di organizzazione.

Vignale Relationship Manager

Durante una lunga chiacchierata con Sabrina Scialpi, una della Vignale Relationship Manager, abbiamo avuto modo di capire ancora meglio questo servizio veramente esclusivo dell’Ovale Blu.

I Compiti del Vignale Relationship Manager sono l’affiancamento al cliente sin dal primo incontro e per tutto il periodo in cui sarà in possesso dell’automobile, fornirgli assistenza con il supporto di dispositivi multimediali, condurlo alla scoperta dei diversi modelli, mostrarli le tecnologie e le possibilità di personalizzazione e in generale rendere la sua esperienza di acquisto e di possesso il più gratificante possibile.

Ma non è tutto perché Ford Vignale Way, in partnership con Total Management, propone ai clienti Vignale una serie di esperienze uniche che spaziano, fra le altre, dai soggiorni in hotel di lusso a trattamenti in spa esclusive e che sono aggiornate ogni mese. Attraverso l’applicazione Ford Vignale è poi possibile ottenere supporto in caso di ricerca del parcheggio oppure di contattare l’assistenza Vignale One Call 24/7.

Qui tutte le info sul sito ufficiale.

[Photo Stylology.it by Silvio De Rossi]