Il 31 luglio del 1976 il mondo resta stupito da una foto pubblicata dalla Nasa: