Heath Ledger: un Joker indimenticabile

Heath Ledger popart
Heath Ledger, splendido attore capace di impersonare un Joker indimenticabile nella saga di Batman. Ecco vita e morte.

Heath Ledger era considerato uno degli attori emergenti, più brillanti e talentuosi d’Australia e del mondo. Tra le sue maggiori interpretazioni, come dimenticare il cowboy Ennis Del Mar, de “I segreti di Brokeback Mountain” e lo spietato Joker ne “Il Cavaliere oscuro”. Molti altri ancora potevano essere i ruoli di fama cui esso poteva interpretare (non ha passato ad esempio, il provino per “Moulin Rougue” ed “Alexander”), ma ci ha purtroppo lasciati (non ancora trentenne) a New York; il 22 gennaio del 2008, a seguito di un’overdose di farmaci.

Heath Ledger: gli inizi

Heathcliff Andrew Ledger nacque a Perth, il 4 aprile del 1979; figlio di Sally Ramshaw (insegnante di francese) e Kim Ledger (ingegnere minerario).  Cresce e studia presso la Guildford Grammar School, luogo in cui hanno inizio le sue prime passioni come l’hockey su prato e la recitazione. A 17 anni, abbandona la scuola per intraprendere il sogno di diventare un attore: si trasferisce a Sydney insieme al suo migliore amico Trevor e prende parte come comparsa, a diverse serie tv. (Too Young To Die…)

Ottiene il suo primo ruolo cinematografico nel b-movie “Blackrock” (1997) e recita successivamente, una parte importante nella serie tv “Sweat”. Il suo primo passo negli Stati Uniti, avviene tramite il telefilm “Roar”.

Heath Ledger e il Cinema

Poco più che ventenne, è protagonista nella commedia romantica hollywoodiana “10 cose che odio di te” (2000) e nel giallo australiano “Two Hands”. Stanco di interpretare l’affascinante e romantico adolescente, prende parte nel 2001, alle selezioni per il ruolo di Gabriel Martin, il figlio del colone e veterano di guerra Benjamin Martin (Mel Gibson) ne “Il Patriota”. Nello stesso anno, recita lo scudiero William Thatcher, nello storico e medioevale “Il Destino di un cavaliere”.  Nel 2002, è partecipe di “Monster’s Ball” (film che vale l’Oscar, il Golden Globe e l’Orso d’argento di Berlino per Halle Berry, interprete di Leticia Musgrove) e del kolossal “Le quattro piume” (con Kate Hudson, diretto da Shekal Kapur). L’anno seguente, Brian Helgeland richiama sul set Ledger (ed alcuni compagni de “Il destino di un cavaliere”) per l’horror (di tematica religiosa, girato quasi interamente a Roma) “La setta dei dannati”.

Nella prima metà degli anni 2000, torna nuovamente in Italia (più precisamente a Venezia) per girare “Casanova”. Con Monica Bellucci ed il regista Terry Gilliam, lavora al fantasy d’avventura “I fratelli Grimm e l’incantevole strega”. Sempre nel 2005, prende parte ad uno dei suoi film di maggior successo; con Jake Gyllenhaal (Jack Twist) Heath Ledger è Ennis Del Mar, ne “I segreti di Brokeback Mountain” (premio Leone d’Oro 2005, diretto da Ang Lee).

L’ottima pellicola australiana “Paradiso + Inferno”, il biografico su Bob Dylan “Io non sono qui” (con Richard Gere, Christian Bale e Cate Blanchett) ed il sequel di “Batman Begins” (intitolato “Il cavaliere oscuro”) rappresentarono i suoi ultimi lavori; quest’ultimo (in cui recita la parte di Joker) è considerato tutt’ora, il film che lo ha reso più celebre nel mondo (dopo la prematura scomparsa). Muore, come detto, il 22 gennaio del 2008 a seguito di un’overdose di farmaci. (Wikipedia)

[Photo by Stylology.it]

Post correlati