John Lennon

Il mito per eccellenza: John Lennon. Capofila dei Beatles, ma anche solista raffinato, diventato leggendario non solo per la sua musica, ma anche per la sua prematura uscita di scena a causa di uno sparo.

Nato a Liverpool il 9 ottobre del 1940, fu ucciso a New York l’8 dicembre del 1980. Nella sua vita, non è stato però soltanto cantautore, paroliere e polistrumentista, ma pure attivista e attore cinematografico.

John Lennon: il mito dei Beatles

Viene però ricordato in particolare per gli otto anni come cantante e compositore dei Beatles, dal 1962 al 1970. In coppia con Paul McCartney ha composto la maggior parte dei successi dei Fab Four. Nelle classifiche inglesi, è tuttora il cantautore di maggior successo, seguito proprio dal suo partner. Nel 2002, la Bbc ha fatto un sondaggio sulle 100 personalità britanniche più importanti di tutti i tempi e John Lennon si è piazzato ottavo.

John Lennon: anche disegnatore e poeta

Dopo l’esperienza fortunata con il gruppo, John Lennon ha fatto il solista, il disegnatore e il poeta. A favore del pacifismo, ha partecipato a diverse manifestazioni che gli hanno causato diversi problemi con l’Fbi. Fu infatti a lungo spiato dallo spionaggio Usa.

Lui e sua moglie, Yoko Ono, venivano considerati sovversivi. Per questi motivi, a entrambi fu rifiutata spesso la green card di ingresso nel Paese. Come detto, la morte prematura spense una delle voci più brillanti del Ventesimo secolo: a sparare fu un suo fan, Mark David Chapman, la sera dell’8 dicembre 1980 a New York.

I matrimoni

Nella vita privata, Lennon si sposò due volte. La prima volta con Cynthia Powell, da cui ebbe il figlio Julian; la seconda con l’artista giapponese Yoko Ono, da cui ebbe Sean. Dopo questa seconda unione, John Lennon cambiò il suo nome all’anagrage in John Winston Ono Lennon.

Secondo la rivista Rolling Stone, John Lennon è al quinto posto nella lista dei 100 migliori cantanti di sempre. I Feel Fine, Strawberry Fields Forever, Imagine e Instant Karma sono considerati autentici gioielli della sua fantasia. Sempre la rivista Rolling Stone lo piazza al 55 esimo posto nella graduatoria dei 100 chitarristi migliori di tutti i tempi.

[Photo free by Pixabay]

LEGGI ANCHE: The Wall dei Pink Floyd: un album che ha fatto la storia della musica.