Master Plan: a Liuzhou la Città Foresta contro l'inquinamento
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on Pinterest

Sono iniziati in Cina i lavori per il Master Plan di Stefano Boeri Architetti. Nascerà qui, a Liuzhou, la prima città contro l’inquinamento atmosferico. Un insediamento di nuova generazione, il primo nel mondo. Completamente Made in Italy. La Città Foresta, Liuzhou Forest City, è stata commissionata dal Liuzhou Municipality Urban Planning e sarà terminata entro il 2020. Nasceranno uffici, case, alberghi, ospedali, scuole: tutte e interamente ricoperte da alberi e piante.

Master Plan a Liuzhou

Quando sarà ufficialmente inaugurata, la nuova città che sorgerà a nord di Liuzhou, nella provincia meridionale e montuosa di Guangxi, potrà ospitare 30 mila persone e smaltirà ogni anno 10 mila tonnellate di Co2 e 57 tonnellate di polveri sottili. Non solo: restituirà 900 tonnellate di ossigeno. Occuperà un’area di 175 ettari sulle sponde del fiume Liujiang. Sarà interamente cablata e una linea ferroviaria veloce la collegherà a Liuzhou. Transiteranno auto a motore elettrico e ci saranno zone residenziali di varia natura, spazi commerciali e ricettivi, due scuole e un ospedale.

Una città autosufficiente

Sarà insomma una città vera e propria, pienamente autosufficiente dal punto di vista dell’energia, a cominciare dalla geotermia per il condizionamento degli interni e dall’uso diffuso dei pannelli solari sui tetti per la captazione delle energie rinnovabili.

Come detto, sulle case e su tutte le strutture ci saranno alberi e piante. In totale, quaranta mila alberi e un milione di piante di più di cento specie. Spazi che saranno prontamente occupati, ovviamente, da uccelli, insetti a animali del territorio di Liuzhou.

[Photo stefanoboeriarchitetti.net]

LEGGI ANCHE: Frank Lloyd Wright: cambiò il volto dell’architettura.