George Clooney
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on Pinterest

George Clooney, il bello di Hollywood (nato il 6 maggio 1961 a Lexington, in Kentucky negli Stati Uniti), è oggi uno degli attori più noti a livello internazionale. Un obiettivo raggiunto non senza aver fatto molta gavetta nel mondo del cinema. I primi riconoscimenti arrivano quando interpreta Douglas Doug Ross nella serie televisiva E.R. Medici in prima linea, dal 1994 al 1999. In tante sognano quel bel medico. In tanti lo notano e cominciano ad affidargli i primi ruoli cinematografici da protagonista.

George Clooney: una grande carriera

Eccolo dunque in Batman & Robin del 1997 e in Out of Sight nel 1998. In particolare, foriera di lavori è la collaborazione con il regista Steveb Soderbergh. Nel 2001, in Ocean’s Eleven, compie un autentico capolavoro. Ed è questo evidentemente un anno fortunato: George Clooney esordisce anche come regista nel thriller biografico Confessioni di una mente pericolosa, seguito da Good Night, and Good Luck (2005). Film che gli valgono due nomination all’Oscar come miglior regista e migliore sceneggiatura originale. (IMDB)

L’Oscar per Syriana

L’Oscar arriva nel 2005 per il miglior attore non protagonista in Syriana. Altre nomination gli sono arrivate nel 2008, nel 2010, nel 2012. Nel 2013 ha rivinto l’Oscar al miglior film per la produzione di Argo. In bacheca conta pure cinque Golden Globe, di cui uno alla carriera, un Bafta e un Premio Osella alla Mostra del Cinema di Venezia.

Importante, nella vita di George Clooney, anche il lato sociale: dal 2008 è Messaggero di Pace delle Nazioni Unite. Il suo lavoro umanitario si estende al tentativo di risoluzione del conflitto del Darfur, alla accolta fondi per il terremoto di Haiti del 2010, all’aiuto per le vittime dello tsunami del 2004 e dell’11 settembre del 2001.

La vita privata

Meno rose e fiori la vita privata dell’attore e regista. Una relazione con l’attrice Kelly Preston, il matrimonio fallito con l’attrice Talia Balsam, dal 1989 al 1993, la relazione di cinque anni con la modella inglese Lisa Snowdon, la frequentazione con la modella Sarah Larson e con l’italiana Elisabetta Canalis, con la wrestler Stacy Keibler. Fino al matrimonio con l’avvocato Amal Alamuddin, che sposa il 27 settembre 2014 e da cui ha avuto i suoi primi due figli gemelli.

Fino a questo secondo matrimonio, George Clooney veniva considerato lo scapolo d’oro di Hollywood. Al punto che al museo delle cere di Madame Tussauds, a Las Vegas, c’è una statua intitolata Marrying George Clooney: le sue fan possono vestirsi in abito da sposa e farsi fotografare accanto al loro idolo, vestito naturalmente in smoking.

LEGGI ANCHE:
Grace Kelly: la principessa che stregò Hitchcock.

Hugh Grant: il Peter Pan del cinema inglese.

Keanu Reeves: il figlio del geologo che ci ha stregato con Matrix.

Steve Martin: da filosofo a star del cinema.